Fatima, 3 anni, muore a Torino dopo un volo dal quarto piano: “Ho ancora nella testa quel tonfo”

Fatima, 3 anni, muore a Torino dopo un volo dal quarto piano: “Ho ancora nella testa quel tonfo”
Fanpage.it INTERNO

A cura di Gianluca Orrù. La tragedia si è consumata poco prima delle 20 in uno stabile del centro di Torino, in via Milano, dietro il grande mercato di Porta Palazzo.

Il dottore ha detto che era messa male". Fatima, 3 anni, è morta dopo poco in ospedale

Fatima, 3 anni, muore a Torino dopo un volo dal quarto piano: “Ho ancora nella testa quel tonfo” Stefania, la panettiera di via Milano che per prima ha visto la piccola Fatima caduta al suolo nel cortile di casa dopo un volo dal quarto piano, racconta i primi momenti dopo la tragedia. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altre fonti

Fatima è morta ieri mattina all'ospedale Regina Margherita, dopo un lungo intervento chirurgico. Il corpicino di Fatima, 3 anni, era immobile sul selciato, volato giù dal quarto piano. (ilmattino.it)

La piccola Fatima morta a Torino, il compagno della mamma sotto accusa: “Non sono stato attento” Fermato per la morte della piccola Fatima il patrigno 32enne. Davanti alle domande della commerciante che per prima ha soccorso la piccola, ha indicato solo con le mani da quale piano fosse precipitata la piccola (Fanpage.it)

di Massimo Massenzio e Maristella De Michele. La piccola, sottoposta a un intervento chirurgico, era giunta in ospedale in condizioni disperate. Nella notte gli investigatori hanno sequestrato il filmato di una telecamera di videosorveglianza che avrebbe parzialmente ripreso la caduta della bambina. (Corriere della Sera)

La piccola Fatima morta a Torino, il compagno della mamma sotto accusa: “Non sono stato attento”

Non dimentichiamoci che ha saputo della morte della bimba, a cui voleva bene come a una figlia, pochi minuti prima di essere interrogato in procura". (Ansa)

Fermato il compagno della madre. «Ciao piccola, ora gioca felice con gli altri angeli. Morta la bimba di 3 anni precipitata dal balcone a Torino. (Leggo.it)

Lì ci abita un’artista, un insegnante, qualche studente, qualche anziano e così via. Capita che ci vadano persone poco raccomandabili» dice un’inquilina. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr