Leonardo DiCaprio scende in campo per la carne coltivata

La Rivista della Natura ECONOMIA

Mosa Meat e Aleph Farms offrono nuovi modi per soddisfare la domanda mondiale di carne bovina, risolvendo alcuni dei problemi più pressanti dell’attuale produzione industriale di carne.

Leonardo DiCaprio, che da più di vent’anni si distingue per il suo attivismo ambientale, scende in campo a fianco di due aziende leader nel settore della carne coltivata: Aleph Farms e Mosa Meat.

Il coinvolgimento dell’attore americano premio Oscar ha lo scopo di promuovere il movimento mondiale nato per trasformare i sistemi globali alimentari e promuovere lo sviluppo della carne bovina coltivata sostenibile. (La Rivista della Natura)

Ne parlano anche altri media

Secondo le stesse fonti, DiCaprio dovrebbe diventare consigliere di entrambe le start up La star del cinema è sceso in campo a sostegno anche della startup olandese di carne alternativa Mosa Meat che è al lavoro sulla stessa produzione dal 2013. (RagusaNews)

Mosa Meat e Aleph Farms – ha commentato Leonardo DiCaprio – offrono nuovi modi per soddisfare la domanda mondiale di carne bovina, risolvendo alcuni dei problemi più pressanti dell’attuale produzione industriale di carne. (Il Sole 24 ORE)

l premio Oscar Leonardo DiCaprio, dopo aver investito nella start-up di Los Angeles Beyond Meat che promette burger vegetali gustosi almeno quanto un vero burger di manzo, ora investe nella carne “coltivata” di Aleph Farms e Mosa Meat. (Fruitbook Magazine)

Anche Leonardo DiCaprio si schiera a favore dell'ambiente per cambiare le modalità con cui viene prodotta quella bovina. Maarten Bosch, Ceo di Mosa Meat, ha commentato che «il lavoro di Leonardo DiCaprio per realizzare un cambiamento positivo è strettamente allineato alla mission di Mosa Meat (Il Mattino)

Mosa Meat e Aleph Farms offrono nuovi modi per soddisfare la domanda mondiale di carne bovina, risolvendo alcuni dei problemi più pressanti dell'attuale produzione industriale di carne. Daniela La Cava 22 settembre 2021 - 12:23. (Finanza.com)

Con il consumo globale di carne previsto in crescita del 40-70% entro il 2050, la carne coltivata offre una soluzione per ridurre notevolmente gli impatti negativi della produzione industriale di carne bovina. (Tech Princess)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr