Torna l'anticiclone: pronta una nuova impennata termica

Torna l'anticiclone: pronta una nuova impennata termica
Altri dettagli:
MeteoLive.it INTERNO

Da ovest incombe una nuova figura di alta pressione accompagnata da temperature in graduale rialzo dapprima sui paesi dell'Europa occidentale, poi anche sul nostro Paese.

La diminuzione delle temperature è stata particolarmente sensibile al nord e lungo i versanti adriatici, con il passagio di alcune perturbazioni.

Nell'ultima settimana l'Italia è stata interessata da una circolazione di venti settentrionali che hanno riportato condizioni meteo invernali, soprattutto sotto il profilo termico. (MeteoLive.it)

Su altre testate

Ecco le novità della settimana Infiltrazioni di aria fredda precederanno l'arrivo di un fronte di aria artica più organizzato. Sarà questo l'indizio che qualcosa andrà cambiando, infatti intorno alla giornata del 20 un impulso di aria artica marittima più importante scenderà dal comparo scandinavo e si dirigerà verso l'Italia. (3bmeteo)

DOMENICA. Un campo di alte pressioni abbraccia la regione garantendo tempo stabile ed assolato ovunque DÌ. L’alta pressione resta protagonista con tempo stabile e asciutto su Toscana, Lazio e Umbria. (TerniToday)

Ma quando esploderà questo boom anticiclonico? Meteo: PROSSIMI GIORNI, un MEGA ANTICICLONE stravolgerà il Clima, proprio in PIENO INVERNO. (iLMeteo.it)

Meteo, STOP INVERNO solo momentaneo. Verso nuovo ASSALTO ARTICO, i dettagli

Uno scenario meteo decisamente simile si profila per mercoledì 19 gennaio, quando l’anticiclone manterrà il dominio sull’Italia determinando tempo stabile ovunque. Dopo aver influenzato le condizioni meteo per tutto il weekend in corso, determinando tempo stabile e un clima insolitamente mite per il periodo, l’anticiclone insisterà sull’Italia fino a metà della prossima settimana. (METEO.IT)

Arriviamo cosi al weekend dove verosimilmente potremmo avere un importante affondo freddo verso l'Europa orientale con un parziale interessamento anche dell'Italia. Tuttavia e questo già a partire da domenica sera le correnti fredde settentrionali associate alla saccatura scandinava proveranno ad insidiarlo in tutti i modi. (3bmeteo)

Questo indebolimento del campo barico farà da preludio ad un possibile cambiamento già dall’inizio della prossima settimana, quando l’anticiclone arretrerà verso ovest e punterà verso nord. L’offensiva del freddo artico potrebbe coinvolgere maggiormente le regioni adriatiche e il Sud, con probabili nevicate a quote basse (Meteo Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr