Enrico Letta pur di evitare le urne mette i bastoni tra le ruote a Mario Draghi nella corsa al Quirinale

Enrico Letta pur di evitare le urne mette i bastoni tra le ruote a Mario Draghi nella corsa al Quirinale
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Giancarlo Mazzuca 14 settembre 2021 a. a. a. Cosa non si fa per evitare di andare subito a votare.

In tal senso è eclatante il caso di Enrico Letta, pronto ad insistere sulla necessità (l'ha fatto anche alla Festa dell'Unità di Bologna) che il governo Draghi resti in carica fino al 2023, cioè fino alla scadenza naturale della legislatura.

Ma il bello della vicenda è che, nel frattempo, il Partito democratico continua a criticare il leghista Salvini per lo stesso motivo: anche lui viene accusato di avere un comportamento a zig-zag nei confronti del governo Draghi

E la corsa al Quirinale che si disputerà l'anno prossimo e che vede proprio il presidente del Consiglio in pole position?

Come dire: meglio per Letta tenersi un boccone anche indigesto piuttosto che pagare subito un conto salato. (LiberoQuotidiano.it)

Su altri giornali

Tra gli ospiti che si alterneranno nei vari dibattiti ci sono l’ex ministro delle Infrastrutture e trasporti, Paola De Micheli; l’ex ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin; l’europarlamentare Franco Roberti e Caterina Cerroni, segretaria nazionale dei Giovani democratici Sarà il segretario del Pd Enrico letta a concludere la Festa dell’Unità della Calabria, in programma da venerdì a domenica prossimi a Catanzaro, il cui tema è”La Calabria che cambia”. (CatanzaroInforma)

Da scartare invece l’avvicinamento al solo scopo elettorale: “All'Italia non basta, frammentata com'è con forze politiche che tendono solo a mantenersi in vita a prescindere dalla necessità di assicurare una decorosa governabilità” Il dialogo continuo e la comune direzione di marcia con i dem sono confermati dal leader dei pentastellati Giuseppe Conte. (Sky Tg24 )

Nodo sanzioni. . Le parole che usa Letta sono queste: «Stiamo entrando in una fase nuova, caratterizzata da un bipolarismo estremo. Letta arriva alla festa dell'Unità di Bologna, per il discorso conclusivo, dicendo a modo suo che Conte può essere al massimo un portatore d'acqua per il Pd (altro che nuovo Prodi! (ilmessaggero.it)

M5S, con Letta sull'alleanza elettorale "per sconfiggere la destra, ma niente bipolarismo"

«Se il Pd deciderà di spingere per una politica di forte rivendicazione dei diritti sociali, lavoro scuola, salute, case, i voti pioveranno», il rimprovero del Professore in una intervista alla Tema quasi del tutto evitato domenica nel discorso di chiusura della festa di Bologna (tenuto al chiuso di un tendone, anche se il tempo era bello, invece del solito pratone), e pure ieri nella relazione alla direzione del partito. (Il Manifesto)

ENRICO LETTA. L'appello dei principali leader politici al governo è di intervenire per fermare l'aumento. (Adnkronos)

con Letta sull'alleanza elettorale "per sconfiggere la destra, ma niente bipolarismo" di Matteo Pucciarelli. Il capo politico del Giuseppe Conte (ansa). Chi è più vicino a Conte tranquillizza: la costruzione di una coalizione con i dem e sinistra è in corso, ma le "fusioni a freddo" e lo schematismo politico non appassionano né l'ex premier né il gruppo dirigente del partito (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr