Evergrande: forse la nuova Lehman Brothers. La bolla immobiliare fa paura

iLoveTrading ECONOMIA

Evergrande è il secondo più grande sviluppatore immobiliare della Cina ed è un gruppo che possiede tutto e di tutto.

Ma forse il caso Evergrande è da ricollegare a quella temutissima bolla immobiliare contro la quale pochi ma buoni stanno mettendo in guardia.

Arriva al 100% ma ti serve un’app. Oggi nessuno può dire se Evergrande può essere il too big to fail asiatico immolato dallo scoppio di una nuova bolla immobiliare o semplicemente un grosso problema circoscritto alla Cina

Voci incontrollate e la bolla fa paura. (iLoveTrading)

Su altri giornali

Borse asiatiche miste, con il Nikkei 225 della borsa di Tokyo in rialzo di mezzo percentuale circa e Hong Kong che oggi, nonostante il caso Evergrande, azzarda un tentativo di rialzo, salendo alle 7.55 ora italiana dello 0,41% (Yahoo Finanza)

Il gigante ha avvertito gli investitori almeno due volte, nelle ultime settimane, sul rischio di fare default sui propri debiti. Alert Evergrande sulle borse cinesi: il titolo dello sviluppatore di progetti immobiliari più indebitato del mondo, il cui caso continua a tenere con il fiato sospeso i mercati, affonda fino a -12% alla borsa di Hong Kong. (Yahoo Finanza)

Hu, inoltre, ha osservato di non pensare che un fallimento di Evergrande possa innescare una tempesta finanziaria sistemica come Lehman Brothers, perché la compagnia è un'attività immobiliare e i tassi sugli acconti in Cina sono molto alti. (Ticinonline)

Evergrande crolla di nuovo alla Borsa di Hong Kong, accusando a ridosso della pausa degli scambi un tonfo che sfiora il 13%: meno 12,93%, a 2,29 dollari di Hong Kong. La società cinese, che è il secondo sviluppatore immobiliare del Paese, è in crisi di liquidità e a rischio default. (la Repubblica)

listini europei chiudono in rosso dopo che Eurostat ha confermato la spinta dell'inflazione nell'area della moneta unica, con i prezzi saliti del 3% ad agosto dal precedente 2,2%. Il Wti ottobre è sotto i 72 dollari al barile, il Brent novembre sotto ancorato a 75 dollari al barile (la Repubblica)

Secondo e più temuto dalle varie JP Morgan dell’Occidente indignato, divieto di investimento nel campo real estate per i fondi di private equity E che risponde a un sistema così poco riconoscente da voler adesso anche impartire lezioni di morale di mercato. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr