Covid in Calabria: «Serve più trasparenza sul monitoraggio»

Covid in Calabria: «Serve più trasparenza sul monitoraggio»
Quotidiano del Sud INTERNO

Altro dubbio emerge sull’effettiva percentuale di saturazione dei posti letto Covid in terapia intensiva, che è un altro indicatore per assegnare i colori alle regioni.

C’è necessità pertanto di azioni integrate per contrastare il Covid, ma tra queste è importante che ci siano anche interventi per rendere più trasparente e più affidabile il sistema di monitoraggio dei dati

Essendo superiore ad 1,25, alla Calabria è stata assegnata la zona rossa. (Quotidiano del Sud)

Su altri media

Vibo Valentia 5.031 casi : 81 morti , 4.520 guariti , 20 in reparto, 410 in isolamento domiciliare 3 Maggio 2021 17:15. Coronavirus, il bollettino della Regione Calabria di oggi 3 maggio. Oggi in Calabria ci sono stati 16 morti, 1.052 guariti e 228 nuovi casi positivi al Coronavirus su 1.750 persone sottoposte a tampone. (Stretto web)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 430 (20 ricoverati, 410 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.601 (4.520 guariti, 81 deceduti). – Altra Regione o Stato estero: CASI ATTIVI 82 (82 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 311 (311 guariti) (Quotidiano del Sud)

rimarca il mancato coinvolgimento dell’ANCI Calabria nella costituita “Unità di crisi” od apposita “cabina di regia”, nemmeno nell’attuale fase vaccinale. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Medico di Reggio Calabria positivo al Coronavirus tenta di imbarcarsi su volo Lamezia-Milano: bloccato dalla Polizia [DETTAGLI]

– Crotone: CASI ATTIVI 877 (35 in reparto; 842 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.708 (4630 guariti, 78 deceduti). – Reggio Calabria: CASI ATTIVI 2.471 (98 in reparto all’AO di Reggio Calabria; 27 in reparto al P. (CatanzaroInforma)

Vibo Valentia: CASI ATTIVI 430 (20 ricoverati, 410 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.601 (4.520 guariti, 81 deceduti). Altra Regione o Stato estero: CASI ATTIVI 82 (82 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 311 (311 guariti) (Il Lametino)

La Polizia lo ha quindi raggiunto nella sala delle partenze nazionali dell’aeroporto calabrese, impedendogli di imbarcarsi sul volo e diffidandolo a recarsi nel suo domicilio, in provincia di Reggio Calabria, per osservare la quarantena sanitaria obbligatoria (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr