Decapitato il ragazzo ucciso nel Torinese, si cerca l'assassino

Decapitato il ragazzo ucciso nel Torinese, si cerca l'assassino
Approfondimenti:
newsbiella.it INTERNO

Da quanto si apprende, l'assassino ha utilizzato un'arma da taglio, colpendo con estrema violenza il ragazzo tanto da decapitarlo, quindi si è dato alla fuga.

Gli inquirenti stanno provando a ricostruire gli ultimi movimenti del 25enne nonché analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona

Continuano senza sosta le indagini della polizia sull'omicidio del 25enne originario del Bangladesh ucciso la scorsa notte nell'appartamento in cui viveva in affitto. (newsbiella.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

volta nelle indagini sull’omicidio di Mohammad Ibrahim, il 25enne bengalese ritrovato morto nel proprio appartamento, sito in corso Francia, nella notte di martedì: nella mattinata odierna, i Carabinieri hanno arrestato un connazionale della vittima, appena arrivato alla stazione di Porta Nuova. (http://gazzettadalba.it/)

A dare l’allarme, questa notte, è stato il suo coinquilino, che ha scoperto il cadavere dopo essere rientrato a casa. In base alle prime ricostruzioni l’uomo, che ha un impiego come lavapiatti e inserviente di cucina, è stato colpito con più fendenti alla gola nel suo alloggio al terzo piano dello stabile (Corriere della Sera)

Una frase netta, in mezzo a tante confuse, Potrebbe essere un lapsus, ma anche una confessione involontaria quella resa da Mostafa Mohamed, 24 anni, quando è stato interrogato dai magistrati. LA VICENDA - Varie volte Mostafa ha chiesto indietro la somma, visto che il 'pattò non era stato rispettato. (ilgazzettino.it)

Ragazzo decapitato in corso Francia: assassino ha ucciso per una promessa di matrimonio non mantenuta (VIDEO)

Da quanto si apprende, l'assassino ha utilizzato un'arma da taglio, colpendo con estrema violenza il ragazzo tanto da decapitarlo, quindi si è dato alla fuga. Gli inquirenti stanno provando a ricostruire gli ultimi movimenti del 25enne nonché analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona (TorinOggi.it)

Prima di lasciare l’appartamento, intorno alle 20.30, l’omicida ha indossato altri vestiti e riposto quelli sporchi di sangue e l’arma all’interno di uno zaino, poi recuperato dalle forze dell’ordine. L’assassino, in Italia da circa sette anni, nell’ultimo periodo aveva lavorato per un ristorante di Rosta, nel Torinese, dove risiedeva (Metro)

Quei soldi sarebbero serviti per convincere una parente della vittima a sposarlo, ma così non é stato e il denaro non è mai stato restituito Fermato prima di provare a lasciare l'Italia. Addosso i poliziotti gli hanno trovato il passaporto ed é probabile che il ragazzo stesse progettando di lasciare l'Italia. (TorinOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr