Gravina: «In caso di nuovo stop play-off e play-out»

Gravina: «In caso di nuovo stop play-off e play-out»
Il Messaggero Il Messaggero (Sport)

È questo l'esito del consiglio Federale, dopo l'ok del Governo alla ripresa degli allenamenti colletivi e in vista della ripartenza dei campionati.

Ultimo aggiornamento: 17:19.

I campionati di calcio di A, B e C hanno tempo fino al 20 agosto per essere portati a termine, e in caso di «nuova sospensione» per l'emergenza coronavirus il consiglio Figc rimodulerà il format dei campionati con «brevi fasi di play off e play out»; se invece ci sarà un'interruzione definitiva, «la classifica sarà definita applicando oggettivi coefficienti correttivi».

Se ne è parlato anche su altre testate

Terminato il Consiglio Federale è stato diramato il comunicato ufficiale da parte della Figc che annovera le decisioni prese in merito ai campionati professionistici e a quelli dei dilettanti. Fatta eccezione per i dilettanti che si fermano qui, compresa la serie B femminile, i campionati dalla serie A alla Lega Pro torneranno in campo. (ArezzoNotizie)

Per quanto riguarda la Serie A femminile, è stato deciso di verificare nei prossimi giorni le condizioni di ripresa, in base all'applicabilità dei protocolli sanitari da parte dei Club e alla disponibilità di contributi da parte della FIGC". (AreaNapoli.it)

Questa la parte che riguarda la ripresa dei campionati. Resta fissato al 30 giugno il termine per la conclusione dell’attuale stagione sportiva. (Hellas1903.it)

Tuttavia, al momento non è ancora chiaro come riprenderà la Serie C, se integralmente - secondo il format originario - oppure soltanto con playoff e playout. Bisogna vedere il Consiglio Federale». (Il Mattino)

Alessandro Salines Lo sport come passione. Giocare, giocare, giocare. Soddisfatto Gravina, polemico Ghirelli. Gabriele Gravina durante la riunione in Federcalcio. Il presidente federale nella nota ufficiale non ha nascosto la sua soddisfazione. (AlessioPorcu.it)

Il Consiglio federale ha infatti aggiornato l'impianto delle licenze per l'iscrizione ai campionati professionistici per la prossima stagione. I club dovranno assolvere al pagamento degli emolumenti (netti) e degli altri compensi scaduti al 31 maggio. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.