Manolo Portanova, il calciatore del Genoa ai domiciliari: avrebbe stuprato in gruppo una 20enne

Manolo Portanova, il calciatore del Genoa ai domiciliari: avrebbe stuprato in gruppo una 20enne
Il Messaggero SPORT

Il calciatore del Genoa Manolo Portanova è indagato e si trova agli arresti domiciliari per stupro.

Secondo gli inquirenti sarebbe responsabile, insieme ad altri tre ragazzi, di una violenza sessuale ai danni di una ragazza di vent'anni al termine di una festa a Siena.

Secondo quanto si apprende, fra tre dei quattro indagati ci sarebbero vincoli di parentela di vario grado

L'interrogatorio di garanzia per il terzo giovane ai domiciliari (il calciatore Portanova) è fissato per lunedì. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

A Siena tre ragazzi, tutti maggiorenni, sono stati arrestati e poi successivamente posti ai domiciliari con l'accusa di violenza sessuale di gruppo. Portanova è stato accusat di aver violentato, con altri tre giovani, una ragazza di 20 anni dopo una festa a Siena. (Sport Fanpage)

L’episodio di stupro, come raccontato dalla ragazza di vent’anni che ha denunciato l’accaduto, sarebbe avvenuto al termine di una festa a Siena Al momento solo uno ha confessato, gli altri tre, tra cui Portanova, hanno negato. (CIP)

L’edizione di Siena del quotidiano La Nazione riporta che Manolo Portanova, calciatore del Genoa classe 2000, e altre due maggiorenni (Alessio Langella, zio di Portanova, e Alessandro Cappiello) sono attualmente agli arresti domicilari dopo l’intervento dalla squadra mobile della Questura di Siena accusati di violenza sessuale ex art. (Pianetagenoa1893.net)

TGR RAI - Genoa, Manolo Portanova agli arresti domiciliari: indagato per stupro

La 21enne che ha sporto denuncia, accusa i quattro ragazzi di stupro, avvenuto la scorsa settimana a Siena. La Procura di Siena, diretta da Salvatore Vitello, ha disposto accertamenti sullo smartphone del calciatore e degli altri indagati (SuperNews)

La Procura ha disposto degli accertamenti irripetibili sui telefoni cellulari dei quattro giovani indagati - di cui tre agli arresti domiciliari (tra cui appunto Portanova), quelli maggiorenni. Da sempre legato alla città dello Stretto anche perché è figlio di Daniele Portanova, storico centrale del Messina. (Gazzetta del Sud)

Sentiti gli altri due indagati ai domiciliari, solo uno dei quali ha risposto, sostenendo che il rapporto fosse consenziente, mentre l’altro indagato ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr