Liensberger 'consegna' la vittoria finale all'Austria. Shiffrin irraggiungibile con 4 medaglie

Liensberger 'consegna' la vittoria finale all'Austria. Shiffrin irraggiungibile con 4 medaglie
NEVEITALIA.IT SPORT

Quasi perfetta la fuoriclasse di Eagle, anche se Katharina Liensberger e Lara Gut-Behrami hanno vinto due titoli a testa

Siamo al gran finale dei campionati del mondo di Cortina e, con una gara d'anticipo, c'è già il verdetto finale riguardo il medagliere di questa 46esima edizione della rassegna iridata.

La Svizzera ha un paio di medaglie in più, 9 rispetto alle 7 degli storici rivali, ma due ori in meno visto che il settore maschile, sinora, ha portato decisamente meno del previsto. (NEVEITALIA.IT)

Su altre testate

Liensberger chiude in 1’39”50, affibbiando un secondo esatto a Petra Vlhova e 1”98 a Shiffrin, la quale abdica dopo aver vinto gli ultimi quattro ori consecutivi tra i pali snodati ai Mondiali La giovane austriaca, già vincitrice del parallelo pari merito con Marta Bassino e medaglia di bronzo in gigante, conquista anche lo slalom femminile sulla pista Drusciè. (Il Messaggero)

ra il croato Rodes, che era 14° a 0.98 dalla vetta nella prima manche. 13.06 Iniziamo l’avvicinamento alla seconda manche ricordando che non ci sarà la consueta inversione dei 30, bensì quella dei 15. (OA Sport)

Mostra gratitudine: due terzi posti (nel gigante di dicembre 2019 a Lienz, nello slalom di Zagabria nel gennaio 2020). I modelli Hirscher e Shiffrin. Da lì, è inarrestabile: è sempre sul podio nei 5 slalom di quest'anno (3 secondi posti e due terzi posti) (la Repubblica)

Katharina Liensberger nuova regina dello slalom

“Non posso che sorridere per questo Mondiale – si è raccontata Mikaela – anche se oggi non è arrivata la vittoria. Oggi non è stato facile, chi ha concluso davanti a me ha fatto qualcosa di strepitoso” (NEVEITALIA.IT)

Pettorale numero 24 per Stefano Gross, mentre con il numero 26 prenderà il via il campione olimpico di Vancouver 2010 Giuliano Razzoli Alex Vinatzer sarà il primo a uscire dal cancelletto con il pettorale 17, seguito dal veterano Manfred Moelgg che scenderà con il 19. (Sportface.it)

In testa già nella prima manche, la Liensberger si impone rifilando distacchi più da Gigante che da Speciale. Katharina Liensberger quindi riporta l’oro dello slalom in Austria 28 anni dopo il trionfo di Karin Buder a Morioka. (San Marino Rtv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr