Telefonata tra Draghi e Putin: focus su crisi migratoria al confine polacco, Ucraina e costo energia

Telefonata tra Draghi e Putin: focus su crisi migratoria al confine polacco, Ucraina e costo energia
Altri dettagli:
Sputnik Italia ESTERI

La Ue ha a sua volta adottato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Bielorussia.

https://it.sputniknews.com/20211122/telefonata-tra-draghi-e-putin-focus-su-crisi-migratoria-al-confine-polacco-ucraina-e-costo-energia-13866338.html. Telefonata tra Draghi e Putin: focus su crisi migratoria al confine polacco, Ucraina e costo energia. Telefonata tra Draghi e Putin: focus su crisi migratoria al confine polacco, Ucraina e costo energia. (Sputnik Italia)

Su altri giornali

Al termine dell’incontro con l’albanese Edi Rama, venerdì scorso, Mario Draghi aveva detto che «l'uso dei migranti è diventato uno strumento, diciamo gentilmente, di politica estera». Al centro dei colloqui ci sono state proprio la crisi dei migranti al confine tra la Polonia e la Bielorussia, le dinamiche dei prezzi dell'energia e la situazione in Ucraina, secondo quando ha reso noto palazzo Chigi. (La Stampa)

Quella di ieri fra Mario Draghi e Vladimir Putin conferma l’assioma. Ebbene, al netto di un invito russo a Draghi di visitare Mosca, non si sono trovati d’accordo su nulla. (La Stampa)

a crisi dei migranti al confine tra Polonia e Bielorussia, le truppe russe a un passo dall'Ucraina, l'approvvigionamento di gas: sono gli argomenti dell'agenda internazionale che Mario Draghi ha discusso nel colloquio telefonico con Vladimir Putin (La Repubblica)

Draghi sente Putin: colloquio sui migranti, energia e Ucraina

Al centro del colloquio, principalmente, la crisi dei migranti tra Polonia e Bielorussia. Bielorussia, Draghi sente Putin: cosa si sono detti sulla crisi dei migranti al confine Mario Draghi e Vladimir Putin si sono sentiti al telefono e avrebbero concordato sull’opportunità di stabilire un cooperazione tra Bruxelles e Minsk per risolvere quanto prima la crisi migratoria. (Fanpage)

Ebbene, al netto di un invito russo a Draghi di visitare Mosca, non si sono trovati d’accordo su nulla. Lo zar russo si è detto convinto della volontà dell’Ucraina di abbandonare unilateralmente gli accordi di Minsk, facendo ricadere la responsabilità del fallimento sui russi (La Stampa)

Secondo quanto riferito da Palazzo Chigi, oggi il presidente del Consiglio ha avuto un colloquio telefonico con Putin. Migranti, energia e Ucraina. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr