De Laurentiis: «Maradona è un mito e non si discute, come gli dei dell’Olimpo»

De Laurentiis: «Maradona è un mito e non si discute, come gli dei dell’Olimpo»
Calcio News 24 SPORT

Aurelio De Laurentiis ha parlato nel giorno del primo anniversario della scomparsa di Maradona.

MARADONA – «Il mito è mito e non si discute, come gli dei dell’Olimpo – ha esordito De Laurentiis.

Le dichiarazioni del presidente. Aurelio De Laurentiis ha parlato nel giorno del primo anniversario della scomparsa di Maradona.

Non c’è attore che lo possa imitare e identificare, lui è il Pibe de Oro e sempre lo rimarrà

Le dichiarazioni del presidente del Napoli riportate da Tuttonapoli. (Calcio News 24)

Se ne è parlato anche su altri media

Raffaele Auriemma, giornalista ed opinionista Mediaset, ha espresso alcune considerazioni su Diego Armando Maradona ai micrfoni di Radio Marte. E' bellissimo ricordare Maradona con questi monumenti, perché lo merita" (AreaNapoli.it)

Il battesimo ufficiale della statua è toccato al figlio di Maradona, Diego jr, il presidente del Calcio Napoli Aurelio De Lurentiis, e si è visto anche l'ex presidente azzurro degli scudetti Corrado Ferlaino. (Leggo.it)

Quest’ultimo contestato da un piccolo gruppo di tifosi All’evento commemorativo erano presenti, oltre ai rappresentanti delle istituzioni cittadine, alcuni ex compagni di squadra di Maradona – Bruno Giordano, Alessandro Renica, Beppe Bruscolotti –, il figlio Diego Armando Maradona junior, l’ex presidente azzurro Ferlaino e quello attuale de Laurentiis. (NapoliToday)

Renica: "Maradona mi manca tantissimo, se fosse rimasto a Napoli sarebbe stato diverso. ADL dimentica la storia del club"

Una bellissima scena. Momenti di grande emozione questa mattina allo stadio Maradona. (Tutto Napoli)

Ieri il Napoli aveva 7 titolari fuori ed è dura pensare di dover rimpiazzare Anguissa ed Osimhen perché non ci sono calciatori con queste caratteristiche. Spalletti dovrà ridisegnare il Napoli" (CalcioNapoli24)

I rapporti vanno costruiti nel tempo, non vanno costruiti dietro a un fatto emotivo. Fa riflettere, probabilmente fosse rimasto a Napoli non sarebbe rimasto da solo. (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr