Stellantis, a Melfi si produrranno 4 nuovi modelli elettici dal 2024

HDmotori ECONOMIA

Attualmente, all'interno di questo stabilimento vengono prodotti i modelli Fiat 500 X, Jeep Renegade e Jeep Compass.

I modelli prodotti saranno di fascia media, saranno lanciati sul mercato attraverso i vari marchi del Gruppo e poggeranno su una delle nuove piattaforme per veicoli a batteria che Stellantis ha annunciato di recente.

Nello stabilimento di Melfi , in Basilicata, sarà realizzata una maxi linea in cui saranno prodotti, dal 2024, ben 4 nuovi modelli elettrici . (HDmotori)

Su altri media

Le quattro vetture prodotte a Melfi nel 2024 - una per ciascun grande brand di Stellantis - faranno parte del segmento medio. La futura produzione nello stabilimento italiano passerà, però, da una verticalizzazione, con l'integrazione delle due linee esistenti in un'unica potenziata. (Automoto.it)

“Non basta stanziare tante risorse. Così il Ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, intervenendo alla giunta di Confcommercio. (LaPresse)

Il sindacato Force Ouvrière che tutela molti dipendenti francesi del gruppo Stellantis intende promuovere una transizione energetica “made in France” attraverso la creazione di un’etichetta “Veicolo elettrico made in France”. (ClubAlfa.it)

Lo ha dichiarato mercoledì il ministro dell’Industria Giancarlo Giorgetti, il giorno dopo aver incontrato l’azienda e i sindacati. Il governo italiano prevede che la casa automobilistica Stellantis costruirà in Italia il suo terzo impianto di batterie elettriche in Europa. (ClubAlfa.it)

“Dopo 30 anni dalla sua nascita, Melfi viene ufficialmente ridimensionata”, così inizia il comunicato USB che accusa anche i sindacati presenti di fare il gioco dell’azienda, nascondendosi dietro promesse di un futuro roseo. (ClubAlfa.it)

Per Stellantis, infatti, le vendite in Europa a maggio sono state pari a 224 mila unità (UE + Efta + UK). Opel, invece, si ferma a 43 mila unità vendute a maggio (+75%) e 212 mila unità vendute nel 2021 (+29%). (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr