Svezia, la nuova premier si dimette dopo solo 7 ore: terremoto politico nel governo di Magdalena Andersson

Svezia, la nuova premier si dimette dopo solo 7 ore: terremoto politico nel governo di Magdalena Andersson
Il Gazzettino ESTERI

La premier, ai primi di novembre, era stata nominata per acclamazione leader del suo partito socialdemocratico, proiettandola verso la storica elezione a premier, durata poche ore

Torna in crisi politica la Svezia dopo le dimissioni lampo della nuova premier socialdemocratica Magdalena Andersson, in carica solo per sette ore.

Le conseguenze. L'uscita dalla maggioranza degli ecologisti ha significato la fine del governo Andersson. (Il Gazzettino)

Su altre testate

È stata la prima donna della Storia della Svezia ad essere nominata premier, ed è stata anche la prima donna premier della Svezia a essersi dimessa. E come tale già premier in pectore, in attesa della ratifica parlamentare che l’ha portata oggi a capo dell’esecutivo (L'HuffPost)

Ascolta la versione audio dell'articolo. 3' di lettura. Da un record all’altro, o poco ci manca. Quindi si è detta disponibile a ritentare alla guida di un governo monopartitico, sostenuto dai soli Socialdemocratici. (Il Sole 24 ORE)

Ora che ha ottenuto la fiducia, per la prima volta nella storia la Svezia ha una donna alla guida del governo Il parlamento svedese ha approvato la nomina di Magdalena Andersson come nuova prima ministra della Svezia. (Corriere TV)

Colpo di scena in Svezia: la neoeletta premier Magdalena Andersson si dimette

54 anni, e' stata ministra delle Finanze nel governo di Stefan Lofven, dimessosi da primo ministro lo scorso 10 novembre. La nomina era arrivata con 117 voti favorevoli, 174 contrari e 57 astenuti: numeri che, in base alla legge svedese, consentono l'elezione. (Tiscali.it)

Nella storia per essere la prima premier donna della storia della Svezia, Magdalena Andersson probabilmente ha ottenuto un altro record: quello di primo ministro meno longevo del Paese scandinavo. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore sulla situazione in Svezia: Magdalena Andersson proverà a cercare in Parlamento il sostegno per la formazione di un nuovo governo, ma la strada è parecchio in salita (Il Sussidiario.net)

Hanno votato a favore 117 deputati, 57 si sono astenuti e 174 hanno votato contro. Col no del Parlamento alla sua finanziaria, la sua missione è durata poche ore. (Metropolitan Magazine )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr