Covid, medico no-vax finisce in terapia intensiva: «Non fate come me, quello che è successo mi umilia»

Covid, medico no-vax finisce in terapia intensiva: «Non fate come me, quello che è successo mi umilia»
Per saperne di più:
leggo.it SALUTE

Dato che ero forte e in salute non pensavo di avere bisogno del vaccino.

Il dottore è stato molto male e ha rischiato di essere intubato.

Il medico no vax contrae il Covid e decide di raccontare la sua esperienza.

Mi sento davvero male e spero che parlare aiuti gli altri a evitarlo»

Il medico è tornato sui suoi passi: «Quello che ho sperimentato in ospedale, mi umilia.

(leggo.it)

Su altri giornali

Stampa. Il bollettino del 15 luglio ha evidenziato un +2 nell’andamento quotidiano del saldo tra ingressi e uscite dai reparti di terapia intensiva. Sono 9 le vittime in un giorno. Sono stati 190.922 i tamponi giornalieri effettuati (ieri 210.599). (Salernonotizie.it)

In Italia 2.898 nuovi casi e 11 morti. Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale Covid della Cabina di regia (Rai News)

Il nuovo bollettino di sorveglianza ISS fornisce una tabella precisa su vari aspetti che riguardano l’efficacia dei vaccini usati (Pfizer, AstraZeneca, Moderna e Johnson & Johnson) nel periodo che riguarda i casi diagnosticati tra 4 aprile e l’11 luglio. (l'Immediato)

No vax di 71 anni ricoverato in terapia intensiva a Treviso: “Pentito di non essermi vaccinato”

In leggera crescita sia le rianimazioni (+1), che i ricoveri ordinari (+23). I nuovi contagi in Italia, secondo il bollettino del ministero della Salute del 17 luglio, sono 3.121. (Sky Tg24 )

Il 71enne, affetto da obesità, è in gravissime condizioni nel reparto Covid dell’ospedale di Treviso: il Sars-CoV-2 ha aggredito seriamente i suoi polmoni Un uomo di 71 anni, convinto No Vax, si trova nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, colpito dal Covid-19. (BlogSicilia.it)

No vax in terapia intensiva a Treviso. A riferire i dettagli della vicenda è stato Mario Peta, anestesista rianimatore e coordinatore per l’emergenza Covid nel settore della Rianimazione dell’ospedale Ca’ Foncello. (Notizie.it )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr