Arriva il bonus agricoltura, domande dal 20 settembre

il Fatto Nisseno ECONOMIA

Si tratta di un credito d’imposta per supportare le reti di imprese agricole e agroalimentari che vogliono realizzare investimenti per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche

E’ in arrivo il nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana.

(il Fatto Nisseno)

Se ne è parlato anche su altre testate

Obiettivo del provvedimento, al quale il MiPAAF ha collaborato attivamente, in particolare per le questioni strettamente legate alle imprese agricole e per gli aspetti relativi alla normativa sugli aiuti di Stato, è quello di sviluppare e potenziare le attività commerciali in ambito agricolo e agroalimentare e favorire nuove opportunità in particolare per quanto riguarda il commercio extranazionale e implementare la logistica. (regione campania - assessorato agricoltura)

Per gli investimenti realizzati nel 2021, la comunicazione andrà inviata dal 20 settembre al 20 ottobre 2022. Chi può fruire del bonus “agricoltura”. I soggetti coinvolti sono le reti di imprese agricole e agroalimentari (costituite ai sensi dell’articolo 3 del Dl n. (Gazzetta del Sud)

Per quanto riguarda le domande, in riferimento alle spese realizzate nel 2021 la comunicazione andrà inviata dal 20 settembre al 20 ottobre 2022 Bonus agricoltura 2022: cos’è e spese ammesse. (I-Dome.com)

Per le spese realizzate nel 2021, la comunicazione andrà inviata dal 20 settembre al 20 ottobre 2022 con il modello approvato dal provvedimento di oggi Per gli investimenti realizzati nel 2021, la comunicazione andrà inviata dal 20 settembre al 20 ottobre 2022. (Gazzetta del Sud)

L’idoneità è estesa anche ai soggetti che hanno costituito una cooperativa o hanno posto in essere dei consorzi. Bonus agricoltura 2022, come ottenere l’incentivo. TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Bonus verde 2022: come ottenere l’incentivo ed usufruire dei vantaggi. (Orizzontenergia)

In cosa consiste il nuovo bonus agricoltura. Il bonus “agricoltura” è costituito da un credito d’imposta pari al 40 per cento degli investimenti sostenuti per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico. (Sicilia Agricoltura)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr