Hanno fatto uno smartphone per sostenitori di Donald Trump

Hanno fatto uno smartphone per sostenitori di Donald Trump
The Submarine ESTERI

Secondo la descrizione del prodotto, Freedom Phone monta “Freedom OS,” un sistema operativo “basato” su Android.

Today I'm announcing the Freedom Phone.

This is the first major pushback on the Big Tech companies that attacked us – for just thinking different.

Ovviamente, il “miglior telefono del mondo” in realtà è un telefono budget prodotto in Cina.

Complete with it's own Uncensorable App Store & Privacy Features

(The Submarine)

Su altre testate

Fra Donald Trump e Joe Biden, dunque, c’è continuità nella strategia con Pechino. Il ritiro delle truppe dall’Afghanistan. (InsideOver)

Il presidente cubano ricorda al suo oppositore statunitense l’inefficacia nell’affrontare l’epidemia Gli Stati Uniti hanno già più di 600.000 morti per Govt-19. “Gli Stati Uniti non sono riusciti a distruggere Cuba Per riuscirci ha sprecato miliardi di dollari”, ha detto il presidente cubano. (Lamezia in strada)

In mezzo a questi giorni difficili, invito all’unità del nostro popolo e di tutte le famiglie, ovunque si trovino In conferenza stampa, Biden si è detto disponibile a inviare “quantità significative” di vaccini contro il virus corona. (Lamezia in strada)

Quel buco di 300 metri nel muro di Trump, al confine fra Usa e Messico

Una delle vittime è una ragazza di 18 anni. Il sindaco Ted Wheeler ha dichiarato che farà pressioni per avere più ufficiali e risorse per la polizia della città, che nell’ultimo anno ha perso 125 unità. (LaPresse)

Il sito The Daily Beast riferisce tuttavia che il dispositivo in questione non è altro che uno smartphone a basso costo prodotto dall’azienda cinese Umidigi. Parler e Rumble), piattaforme per diffondere di tutto e di più senza alcun controllo e anche un presunto sistema operativo anti-sorveglienza denominato “FreedomOS”. (macitynet.it)

Da questa parte c’è uno spazio vuoto: i rumori della California, di San Diego non si sentono più. «Quel materiale laggiù è la parte mancante per completare la protezione», dice Crottie, 37enne del Michigan in servizio da 13 anni nel Settore San Diego della Us Border Patrol. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr