Borsa: Europa cerca il recupero nel finale, Milano +0,47% sostenuta dall'auto

Borsa: Europa cerca il recupero nel finale, Milano +0,47% sostenuta dall'auto
Borsa Italiana ECONOMIA

Ad ogni modo, il numero complessivo dei lavoratori che ricevono i sussidi di disoccupazione ha registrato un calo di 194.000 unita' a 1,559 milioni di unita', il livello piu' basso dal 1973.

Bene anche Stmicroelectronics (+3,06%) che segue il buon andamento dei tech e in particolare del comparto semiconduttori, dopo che la taiwanese Tsmc ha indicato di stimare un forte aumento della domanda di chip. (Borsa Italiana)

Ne parlano anche altre testate

Tra i titoli nel listino principale che stanno guadagnando c’è Cnh Industrial +2,08%, Stmicroelectronics +1,73% e Stellantis +0,92%. Avvio in leggero ribasso per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha aperto in calo dello 0,14%, invertendo poi la rotta. (Bizjournal.it - Liguria)

Ben comprata St (+1,34%) con il Credit Suisse che ha alzato il target price a 60 euro con giudizio outperform, bene il comparto auto con Stellantis che sale dello 0,9% e Jefferies che ha migliorato il target price da 22 a 25 euro. (Borsa Italiana)

In lieve rialzo INTESA SANPAOLO, un po' più debole UNICREDIT che ieri aveva resistito meglio alle vendite diffuse sul settore. Sale di oltre 2% STM, di cui Jefferies ha alzato il target price a 50 da 46 dollari, in un settore - quello tecnologico - oggi in grande spolvero in Europa dopo il recente sell-off. (Yahoo Finanza)

Borsa Milano in cauto rialzo, bene Iveco, Stm, corre doValue, venduta Diasorin Da Reuters

Il petrolio e' poco mosso dopo aver toccato i massimi da due mesi con il Wti di febbraio scambiato a 82,69 dollari (+0,06%) e il Brent di marzo a 84,81 dollari (+0,17%) Sull'azionario milanese, Iveco balza del 4% e torna a 11,2 euro, in una seduta positiva per l'automotive. (Borsa Italiana)

Tokyo chiude a +1,92% in scia a Wall Street. Chiusura in netto rialzo per la Borsa di Tokyo che interrompe la serie di tre sedute negative consecutive sfruttando la buona intonazione di Wall Street seguita alle indicazioni di politica monetaria arrivate ieri della Fed. (Il Sole 24 ORE)

Scende il prezzo del petrolio, dopo che ieri aveva toccato i massimi da circa due mesi. "Chi voleva portare a casa i realizzi l'ha fatto e oggi il titolo recupera qualcosa", dice un trader. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr