G8 vent’anni dopo, Zerocalcare: “Sbagliata la divisione tra manifestanti buoni e cattivi

G8 vent’anni dopo, Zerocalcare: “Sbagliata la divisione tra manifestanti buoni e cattivi
Più informazioni:
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Lo ha raccontato il fumettista Zerocalcare, a margine dell’incontro sul valore politico dei fumetti organizzato in occasione dei vent’anni dal G8 Genova.

Nel “fumettone”, che contiene tavole di 37 autori diversi ci sono 50 pagine di lavori sul G8 che Zerocalcare ha fatto negli anni “È proprio dopo quei giorni di Genova che ho iniziato a portare i fumetti fuori dalla mia stanza“

Zerocalcare è tra gli autori che hanno contribuito al lavoro collettivo “Nessun Rimorso“, albo di 240 pagine sugli eventi di Genova edito da Supporto Legale, collettivo nato nel 2001 per seguire i processi a carico dei manifestanti: “. (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altre testate

Nel primo pomeriggio avvennero i primi incidenti: nei pressi della stazione Brignole alcuni Black bloc attaccarono con lanci di bottiglie Molotov e sassi un cordone formato da carabinieri 20 luglio, la morte di Carlo Giuliani. (News Mondo)

E fu questo per noi il G8 di Genova: un inferno vero e proprio. Solo chi è stato a Genova sa cosa vuol dire Genova (Fanpage)

La scintilla che ribaltò il paradigma del giornalismo tradizionale. Al G8 di Genova il movimento costruì un media center, alla scuola Diaz. Genova 2001 e la nascita dei nuovi media: come i movimenti rivoluzionarono la comunicazione Il G8 del 2001 rappresentò anche l’avvento di un nuovo tipo di comunicazione. (Fanpage)

G8 a Genova, la verità 20 anni dopo su Carlo Giuliani e i no global: ecco chi cercava lo scontro a ogni costo

Il manifestante 23enne fu ucciso da un colpo di pistola sparato da un giovane carabiniere, Mario Placanica, bloccato in Piazza Alimonda a bordo di un defender circondato dai dimostranti in protesta nei giorni del G8. (LaPresse)

È l'iniziativa promossa a Catanzaro dalla Federazione Sindacale di Polizia insieme al Nuovo Sindacato Carabinieri, con la presenza di Mario Placanica, il carabiniere che da un Defender assaltato dai manifestanti sparò il colpo che uccise Giuliani (LO SPECIALE - IL LONGFORM - L'INTERVISTA AL PADRE DI GIULIANI - L'INTERVISTA A PLACANICA) (Sky Tg24 )

Agnoletto rispose: «Mano, oggi stiamo dimostrando che il movimento del Genova Social Forum è una festa Le rievocazioni di quei giorni tendono a sacralizzare le manifestazioni, identificano gli eroi nelle schiere degli antagonisti e i carnefici tra le forze dell'ordine. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr