MotoGP, Miller: Modifiche alla moto solo per far guadagnare la paga ai meccanici

MotoGP, Miller: Modifiche alla moto solo per far guadagnare la paga ai meccanici
Più informazioni:
GPOne.com SPORT

Il risultato è che Miller è pronto per la gara.

“Ho fatto fare ai miei meccanici qualche modifica sulla mia moto solo per far loro guadagnare lo stipendio”.

“Mi sento più pronto che mai - ha assicurato - Soprattutto mi sento bene con la gomma morbida, anche quando diminuisco un po’ la potenza i tempi non cambiano.

La battuta di Miller la dice lunga su quanto lui si senta bene, e la Desmosedici lo stesso, ad Aragon. (GPOne.com)

Ne parlano anche altri giornali

Il più veloce, nel warm-up, è stato Pecco Bagnaia, su Ducati, davanti a Takaaki Nakagami su Honda e a Joan Mir su Suzuki. 12 Settembre 2021. Le parole di Rossi dopo il warm-up. (Sportal)

Dopo la sventura gomme di Silverstone, il pilota piemontese cercherà di agguantare la sua prima vittoria in MotoGP e mettere un po’ di pressione al leader del mondiale Fabio Quartararo. Le quote scommesse sportive danno per favorito l’alfiere di Borgo Panigale: il suo trionfo vale 2,75, quello del francese 5,50. (Corse di Moto)

Le aspettative del nove volte iridato per domani sembrano essere tutte sul suo "allievo" Pecco Bagnaia. So solo che faremo sicuramente il team di MotoGP, per il quale stiamo già lavorando molto duramente (Motorsport.com Italia)

MotoGP, Bagnaia realizza il suo sogno: trionfo ad Aragon davanti a Marquez

Il sei volte iridato della classe MotoGP non intende mollare di un centimetro, e vuole lottare con tutte le sue forze: “Non sarò mai un Marc conservatore. In una curva riesco, in quella successiva no. (FormulaPassion.it)

Passano i giri, ma le posizioni di testa rimangono invariate: Bagnaia, Marquez e Miller sono davanti a tutti. Per tutta la gara Marc Marquez ha tallonato da vicino Francesco Bagnaia e ora i due sono separati da 1 solo decimo. (Motociclismo.it)

“Non è stato facile stare davanti a Marquez, anche se non è al 100% Marc ha una fame e una rabbia immense. Ad Aragon in sella ad una Ducati che lui stesso ha definito ‘infuocata’ per tutto il weekend ha tenuto testa per tutta la corsa ad un fenomeno come Marc Marquez, tornato ad alti livelli di competitività nonostante l’infortunio alla spalla continui a tormentarlo. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr