Scontri al presidio dei lavoratori Fedex a Tavazzano, la Procura di Lodi apre un fascicolo

Prima Lodi INTERNO

La Procura ha aperto un'inchiesta. La Procura di Lodi ha già aperto un'inchiesta per idenfiticare tutte le persone coinvolte e collegare le responsabilità di quanto successo, indagando anche sugli effettivi motivi dell'aggressione

Secondo le forze dell'ordine, presenti sul posto durante gli scontri, a fronteggiarsi sarebbero stati i dipendenti dell'azienda Fedex di Piacenza e alcuni dipendenti licenziati da tempo che stavano facendo un presidio di protesta. (Prima Lodi)

La notizia riportata su altri giornali

“Si tratta di persone – spiegano fonti sindacali – che lavoravano alla FedEx Tnt e che, arrivati a Tavazzano hanno trovato persone, che si ritiene possano anche essere guardie private, che li hanno assaliti anche con bastoni e taser”. (gazzettadimilano.it)

Secondo i lavoratori che avevano aderito al presidio si tratterebbe di guardie private mandate "dal padrone", non di dipendenti Le due fazioni, la cui natura è ancora da chiarirsi, si sarebbero colpite con sassi e bastoni derivati dai bancali del trasporto. (Prima Pavia)

Polemiche per il mancato intervento delle forze dell'ordine presenti sul posto cronaca. Momenti di altissima tensione all'esterno dello stabilimento della Fedex-Tnt di Tavazzano. (TG La7)

Nella notte, diversi manifestanti Si Cobas si sono scontrati con altri manifestanti a Tavazzano, in provincia di Lodi, nei pressi della ditta Zampieri. (Panorama)

Notte di scontri tra lavoratori in sciopero a Tavazzano con Villavesco, in provincia di Lodi. Il bilancio degli scontri, all’arrivo del 118, è stato comunque pesante con nove persone ferite per una delle quali si è reso necessario il ricovero al Policlinico di Pavia in seguito a un trauma facciale grave (Cityrumors Milano)

“Già in passato avevamo già lanciato l’allarme e lo ribadiamo ancora – sottolinea Marcelo AMENDOLA – quello che per noi è un concetto fondamentale in questa fase di lotta: all’offensiva dei padroni si deve rispondere con la solidarietà di classe. (gazzettadimilano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr