Mps, politica contraria alla soluzione Unicredit

il Giornale ECONOMIA

E Padoan, oggi presidente di Unicredit è nuovamente coinvolto nel dossier Mps, sebbene si sia astenuto in cda dal voto sull'operazione per evitare - invano - speculazioni politiche

È stato proprio il coordinatore toscano di Forza Italia, il senatore Massimo Mallegni a sintetizzare la questione economico-politica.

La trattativa in esclusiva tra Unicredit e il Tesoro per l'acquisizione parziale del Monte dei Paschi di Siena porta con sé un triplice risvolto politico. (il Giornale)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il governo però sembra voler andare in un’altra direzione, quella dello spezzatino, in tutta fretta prima delle ferie. «È inaccettabile vedere il Monte inghiottito da Unicredit con una trattativa che salta il territorio. (Corriere Fiorentino)

Fra i sindacati, che hanno chiesto di non procedere con uno “spezzatino” per la banca senese, si è aggiunto Unisin-Confsal. ”È assolutamente necessario” che l’operazione “sia sostenibile oltre che sul piano economico e finanziario anche socialmente” ha detto il segretario generale, Emilio Contrasto (L'HuffPost)

Va bene che c’è campagna elettorale a Siena, ma chi gareggia non deve vincere pure il Palio delle fregnacce Perché si sentono troppe sciocchezze su Unicredit e Mps. (Startmag Web magazine)

Secondo: è vero o non è vero che Unicredit è l’unica banca che si è fatta avanti per rilevare almeno una parte del Monte dei Paschi e che ad oggi non ci sono altre offerte in campo? Ma non è questo che è in discussione e che alimenta polemiche surreali e ipocrisie disarmanti. (FIRSTonline)

Considerando i veti di Orcel e degli azionisti forti di UniCredit, il numero degli esuberi previsti è destinato a salire. Mentre la politica ha già agitato lo spettro dei 6-7 mila tagli al personale del Monte dei Paschi, un terzo degli attuali dipendenti. (LA NAZIONE)

Roma, 1 ago. (LaPresse) – Il ministro dell’Economia Daniele Franco dovrebbe riferire su Mps mercoledì di fronte alle commissioni Finanze di Camera e Senato. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr