'Ndrangheta, confiscati beni per oltre 20 milioni a imprenditore vicino alla cosca Libri

'Ndrangheta, confiscati beni per oltre 20 milioni a imprenditore vicino alla cosca Libri
Corriere della Calabria INTERNO

La confisca consegue al sequestro dei medesimi beni operato nel febbraio 2019 a seguito di una proposta formulata dal Direttore della Dia nel contesto di attività investigativa coordinata dal Procuratore Distrettuale della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri.

Il provvedimento del collegio giudicante afferma testualmente «si è dunque in presenza di una di quelle ipotesi comunemente definite di c. (Corriere della Calabria)

Su altri media

Il tribunale ha disposto nei confronti di Frascati la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per la durata di 3 anni e 6 mesi Sono stati confiscati anche 20 immobili e rapporti finanziari. (Il Lametino)

Marchese si è presentato spontaneamente presso la Stazione dei Carabinieri di Gioia Tauro (RC), i quali hanno proceduto al suo arresto unitamente ai militari del G. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria con il coordinamento del Procuratore Capo della Direzione Distrettuale Antimafia, dott. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Calabria con il coordinamento del Procuratore Capo della Direzione Distrettuale Antimafia, dott. Marchese si è presentato spontaneamente presso la Stazione dei Carabinieri di Gioia Tauro (RC), i quali hanno proceduto al suo arresto unitamente ai militari del G. (ZMedia)

Narcotraffico, operazione "Vulcano": eseguiti tre arresti

La Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito un provvedimento di confisca di beni emesso dal Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di FRASCATI Emilio Angelo, 64enne reggino, imprenditore molto noto nel settore della grande distribuzione alimentare e del commercio di autovetture. (Alqamah)

Numerosi collaboratori di giustizia lo hanno indicato quale imprenditore espressione della ‘ndrangheta reggina, nella sua componente più alta e rappresentativa, costituita dalla famiglia DE STEFANO oltre che di quella dei LIBRI. (CityNow)

Entrambi sono stati portati presso la Casa circondariale di Palmi (RC). Il capitano, al soldo dei narcotrafficanti, una volta giunto in prossimità delle coste italiane, consentiva il trasbordo della sostanza stupefacente verso piccole imbarcazioni al fine di eludere i controlli doganali all’interno dello scalo portuale di Gioia Tauro. (Zoom24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr