Covid, nuove “zone arancione rafforzate” in Lombardia. Scuole chiuse e smart working

Covid, nuove “zone arancione rafforzate” in Lombardia. Scuole chiuse e smart working
MBnews INTERNO

Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile.

Chiusura delle scuole elementari, dell’infanzia e dei nidi.

Oltre a obbligo a indossare mascherine chirurgiche sui mezzi pubblici e chiusura delle attività universitarie in presenza.

Lo ha riferito nell’Aula del Consiglio regionale la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti (MBnews)

Ne parlano anche altre fonti

Fotogramma. In Alto Adige vige la zona rossa fino al 28 febbraio. C’è l’obbligo di esibire un tampone negativo in entrata e in uscita dai Comuni interessati. Vaccino, le Regioni hanno usato solo il 20% delle dosi AstraZeneca ricevute (Sky Tg24 )

Un pezzo di Lombardia in zona arancione. Lui stesso la scorsa settimana aveva già trasformato in zona rossa i comuni di Bollate, Viggiù, Mede e Castrezzato. (MilanoToday.it)

Nel Lazio ci sono invece tre comuni in zona rossa: Colleferro e Carpineto in provincia di Roma, e Roccagorga in provincia di Latina. In Piemonte dal 20 febbraio è stato inserito in zona rossa il comune di Re, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola. (Today.it)

Covid, crescono le mini zone rosse in Italia: ecco quali sono in tutte le Regioni

La decisione, in capo alla Regione, arriva dopo aver osservato una «situazione di progressiva criticità a causa dell’incremento dei contagi da Coronavirus». Per 14 comuni dell’Emilia-Romagna, da giovedì 25 febbraio entrerà in vigore la zona arancione. (Open)

Alto Adige. Permangono misure restrittive nella provincia autonoma di Bolzano donve le zone rosse dureranno almeno tutto il mese , fino al 28 febbraio. Le altre mini zone rosse. In Umbria invece è in zona rossa l'intera provincia di Perugia e il comune di San Venanzo, in provincia di Terni (Fanpage.it)

In Umbria l'intera provincia di Perugia è in zona rossa fino al 28 febbraio. Nessuna regione in Italia si trova in zona rossa ma il diffondersi della variante inglese preoccupa. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr