Siccità, la Regione chiederà alla Protezione civile di poter costruire piccoli invasi

Siccità, la Regione chiederà alla Protezione civile di poter costruire piccoli invasi
La Provincia di Biella INTERNO

Chiederemo al Governo, sottolinea il presidente della Regione Alberto Ciro insieme all’Assessore all’Ambiente, coordinatore delle attività del tavolo permanente del Piemonte per l’emergenza idrica, che si intervenga, nell’immediato, per trovare le migliori soluzioni possibili per poter dare subito sostegno all’agricoltura in un momento in cui le colture sono in una fase cruciale.

Oggi pomeriggio la Conferenza delle Regioni incontra Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile. (La Provincia di Biella)

Ne parlano anche altre fonti

L’acqua così come le misure straordinarie servono ora”. Gli ultimi eventi impongono di accelerare questa pianificazione e per tale motivo chiederemo che a questi specifici progetti e in generale a queste infrastrutture – in Italia ci sono 1000 richieste – vengano destinate ingenti risorse, a valere sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, fino a 4 miliardi di euro (attualmente sono destinati 400 milioni)” (Radio Gold)

È uno scenario drammatico quello che fotografano in queste ore sindaci, assessori e presidenti di Regioni, reclamando all’unanimità lo stato d’emergenza nazionale. «Non è il momento di lavare l’auto», ha detto Priolo, «ma di risparmiare per avere acqua da bere». (Open)

“Oggi abbiamo tenuto la prima riunione – commenta Priolo – e abbiamo condiviso che già stasera il presidente firmerà decreto per lo stato di emergenza. Siccità, l'agricoltura è a rischio. Preoccupato anche l’Assessore Mammi: “L’emergenza drammatica che stiamo vivendo sta colpendo fortemente le produzioni agricole. (BolognaToday)

Siccità, allarme agricoltura: «Il rischio di 1 miliardo di danni»

“La Regione procederà quindi con la richiesta dello stato d’emergenza nazionale- afferma l’assessore Priolo-, finalizzata ad ottenere risorse per l’assistenza alla popolazione e per interventi urgenti. (Libertà)

In serata il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini firmerà lo stato d’emergenza regionale un provvedimento propedeutico alla richiesta dello stato d’emergenza nazionale. E’ quanto è stato deciso dalla cabina di regia che si è riunita nel pomeriggio a Bologna. (News Rimini)

E intanto sul territorio aumentano razionamenti e divieti, inclusi inviti a non sprecare e stop notturni. E non dimenticare le newsletter L'Economia Opinioni". (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr