La Russia sfida: "Taiwan? Fa già parte della Cina"

La Russia sfida: Taiwan? Fa già parte della Cina
ilGiornale.it ESTERI

Questa è la premessa su cui si basa la nostra politica», ha detto Lavrov rispondendo ad un giornalista che gli chiedeva se la Russia vede l'attuale situazione di Taiwan come una minaccia alla sicurezza regionale.

La Cina ha respinto l'offerta di dialogo giunta dalla presidente Tsai Ing-wen, affermando che la pretesa di indipendenza dell'isola, che Pechino intende annettere anche con la forza, chiude ogni possibilità di confronto

La Russia considera Taiwan parte della Cina. (ilGiornale.it)

Su altri giornali

Pechino ha inviato nei giorni scorsi 145 velivoli militari a sorvolare lo spazio aereo dell'isola. Washington ha risposto organizzando esercitazioni navali congiunte con India, Giappone e Australia. Taipei è convinta che il Dragone lancerà l'invasione entro il 2025. (La Verità)

Il presidente cinese, Xi Jinping, ha ribadito la determinazione del governo a "riunificare" Taiwan con la Repubblica Popolare. È l'ultimo avvertimento a Pechino pronunciato dal ministro della Difesa di Taipei, Chiu Kuo-cheng, che ha parlato al Parlamento dell'isola. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Alla fine dei conti, a fine ottobre, saranno dunque almeno sette milioni e mezzo se non di più gli italiani che avranno scelto di non vaccinarsi. Riunificazione vuol dire che la Cina si prenderà Taiwan, l'isola e i suoi 23 milioni di abitanti. (Calciomercato.com)

Cina, manovre militari vicino Taiwan sono "necessarie per difendere la sovranità"

La Cina deve fare i conti con due nodi spinosissimi, due dispute che potrebbero teoricamente trasformarsi in conflitti armati. Tensioni, se possibili, molto più accese e pericolose rispetto alle diatribe in corso con Nuova Delhi (InsideOver)

Una escalation di tensione che, come ci racconterà il corrispondente da Washington Giuseppe Sarcina, potrebbe mettere in grande difficoltà il presidente Joe Biden «La questione Taiwan è un affare interno della Cina. (Corriere della Sera)

Si è espresso così Ma Xiaoguang, portavoce dell'Ufficio per gli Affari di Taiwan del Consiglio di Stato cinese, citato dal Global Times, in riferimento alle recenti "esercitazioni militari dell'Esercito popolare di liberazione nello Stretto di Taiwan", dopo che tra il primo e il 4 ottobre 150 aerei militari, fra caccia e bombardieri, hanno sorvolato la zona di difesa aerea (Adiz) dell'isola. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr