Manifestazione a vent'anni dal G8, il padre di Carlo Giuliani: "Non ho perdonato Placanica, però lo considero all'ultimo livello di responsabilità" (video)

Manifestazione a vent'anni dal G8, il padre di Carlo Giuliani: Non ho perdonato Placanica, però lo considero all'ultimo livello di responsabilità (video)
SanremoNews.it INTERNO

Ufficiali indegni che hanno fatto carriere strepitose e che secondo me dovrebbero preoccupare il paese e l'opinione pubblica"

Lei di recente ha perdonato Placanica.

Giuliani era presente alla marcia zapatista partita proprio da piazza Alimonda, arrivata in piazza De Ferrari.

Però dico che, ammesso che sia stato lui a sparare, e non uno più esperto, in ogni caso considero Placanica all'ultimo livello della responsabilità. (SanremoNews.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Il PNRR sarà la cartina di tornasole di quello che saremo e daremo alle future generazioni e non si può fallire. anni dal G8 di Genova la Cgil di Avellino, con l’ANPI, propone una discussione a più voci con vari protagonisti di allora. (AvellinoToday)

"La Corte Europea dei diritti dell'uomo parlò di tortura sia per Bolzaneto che per i fatti della Diaz. Nella sesta puntata della docuserie realizzata da Primocanale Production in occasione dei vent’anni dai fatti del G8 questa volta sono i processi al centro del focus. (Primocanale)

Primocanale.it, tutti i diritti sono riservatiTestata giornalistica registrata al tribunale di Genova, n. :06146120156 (Primocanale)

G8 di Genova, 20 anni dopo la tortura è ancora un metodo per la polizia penitenziaria e un tabù per la politica

Entrambi i processi sono durati molti anni La storia del G8 di Genova è anche una storia di processi, quelli che si sono sviluppati dopo i tragici giorni giorni della riunione che vide vent’anni fa i potenti del Pianeta riuniti nella zona rossa costruita nel centro storico di Genova. (Primocanale)

E poi ci confrontammo con le forze dell’ordine, spiegammo che dissentire è lecito e il diritto a manifestare doveva essere garantito. Non solo: Scajola evidenzia un problema presente a suo giudizio anche oggi, dopo 20 anni: «L’inadeguatezza tra le forze di polizia, l’impreparazione ad affrontare eventi di portata simile. (La Nuova Sardegna)

Più che per le istanze che rappresentava, la mobilitazione contro il G8 è ricordata per la repressione che la colpì in modo indiscriminato. All’epoca dei fatti, quando il capo della Polizia di Stato era Gianni De Gennaro, la formazione pre G8 aveva riguardato esclusivamente il tema della repressione. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr