A Pisa il record dei ricoveri "Assalto" al Pronto Soccorso

LA NAZIONE INTERNO

Perché il Pronto Soccorso si intasa?

"Siamo passati dalla totale libertà alla totale paura.

Fra pochi giorni, però, avremo una macchina capace di processarli in tre ore e potremo eseguire tamponi rapidi che ci aiuteranno a sveltire il lavoro del Pronto Soccorso".

Durante il lockdown, in Pronto Soccorso veniva chi stava realmente male, perché per paura non si usciva da casa.

Chi ha Covid o solo febbre viene ovviamente isolato nella bolla Covid del Pronto Soccorso". (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ma non sono i soli a uscire allo scoperto, anche laddove vige la censura dei governatori regionali. Sull’AntiDiplomatico trovate le dichiarazioni del Prof. Tarro e del Prof. Perronne , oltre agli illustri luminari che hanno stilato la Dichiarazione di Barrington e ora il Guardian associa all’“antisemitismo” . (L'AntiDiplomatico)

Cosa fare in caso di sintomi sospetti per covid-19. Restare a casa. Non recarsi in Pronto soccorso o altre strutture sanitarie ma contattare il proprio medico/pediatra. Aumentano gli accessi per patologie non gravi Dal 19 ottobre nuove regole per le visite in ospedale Accedere al Pronto soccorso solo in caso di urgenze non rimandabili, infortuni sul lavoro, patologie traumatiche e rispettare i percorsi previsti per gli altri casi. (La Gazzetta di Modena)

L’obiettivo del richiamo alla cautela da parte delle Aziende sanitarie è necessario per poter assistere adeguatamente coloro che hanno veramente necessità del Pronto soccorso. Certe della comprensione della comunità modenese prosegue senza sosta da parte di AUSL, AOU e Ospedale di Sassuolo Spa l’opera di cura delle persone che ogni giorno si affidano alla sanità sul territorio. (sassuolo2000.it - SASSUOLO NOTIZIE - SASSUOLO 2000)

Cosa fare in caso di sintomi sospetti per covid-19. Restare a casa. Non recarsi in Pronto soccorso o altre strutture sanitarie ma contattare il proprio medico/pediatra. Accedere al Pronto soccorso solo in caso di urgenze non rimandabili, infortuni sul lavoro, patologie traumatiche e rispettare i percorsi previsti per gli altri casi. (La Pressa)

L’obiettivo del richiamo alla cautela da parte delle Aziende sanitarie è necessario per poter assistere adeguatamente coloro che hanno veramente necessità del Pronto soccorso. Accedere al Pronto soccorso solo in caso di urgenze non rimandabili, infortuni sul lavoro, patologie traumatiche e rispettare i percorsi previsti per gli altri casi. (ModenaToday)

"Recarsi al pronto soccorso solo per problematiche urgenti. Con l'impennata dei contagi, i tempi per effettuare un tampone si sono dilatati sempre di più e gli italiani si sono riversati nei pronto soccorso. (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr