"Non uccidiamo civili, le armi italiane ci servono per difenderci" (così Zelensky)

Agenzia askanews ESTERI

Lunedì 20 giugno 2022 - 16:02. “Non uccidiamo civili, le armi italiane ci servono per difenderci” (così Zelensky). "Non stiamo oltrepassando i confini". CONDIVIDI SU:. . . . . . . . . . . Roma, 20 giu.

(askanews) – Le armi inviate dall’Italia sostengono “la nostra capacità di difesa, la capacità delle nostre forze armate” perché “le zone dove stiamo avanzando sono terre ucraine, non stiamo oltrepassando i confini, non stiamo uccidendo civili russi”. (Agenzia askanews)

Su altre fonti

L’ho ringraziato per il supporto alla sovranità ucraina e per aver dato rifugio agli ucraini durante la guerra”, ha scritto il leader su Twitter, “Abbiamo deciso di sviluppare la cooperazione nel settore energetico. (LAPRESSE)

Vista dagli uffici centrali di Roma, Confindustria Mosca appare oggi come un’entità separata che usa il nome dell’associazione senza alcun controllo. Volodymyr Zelensky e Carlo Bonomi (Ap/Imagoeconomica). (Corriere della Sera)

Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un videocollegamento al Global Policy Forum dell'Ispi, ricordando la Giornata internazionale del rifugiato. Voglio ringraziare i vostri cittadini, il governo, il premier Draghi per l'assistenza, soprattutto a donne e bambini". (Liberoquotidiano.it)

Zelensky ha anche chiesto che l'Italia sia tra i garanti della sicurezza dell'Ucraina. Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un videocollegamento al Global Policy Forum dell'Ispi, ricordando la Giornata internazionale del rifugiato. (Il Sole 24 ORE)

"Dall'inizio della guerra - ha sottolineato il presidente ucraino - dodici milioni di ucraini hanno dovuto lasciare le loro case. Molti lo hanno fatto nel vostro paese e per questo io vi ringrazio. (Gazzetta di Parma)

“Più di 12 milioni di persone in Ucraina hanno lasciato le loro case. Kiev – “Voglio dire che voi state supportando non l’avanzata delle forze ucraine, ma la capacità di difesa del nostro esercito”. (Il Faro online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr