Contro la violenza sulle donne, a Tivoli arriva la ciclista Orietta Casolin

Contro la violenza sulle donne, a Tivoli arriva la ciclista Orietta Casolin
Tiburno.tv INTERNO

Orietta Casolin ripartirà in giornata per raggiungere Roma, tappa finale di un percorso di 870 chilometri che ha toccato i luoghi in cui sono stati compiuti femminicidi.

Il centro antiviolenza “La Sibilla” si trova a via Lione ed è raggiungibile contattando i numeri 3420141671 e 0774013163, oppure scrivendo alla e-mail [email protected]

È stato, inoltre, rivolto un invito a tutte le farmacie del territorio per aderire a una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne attraverso la stampa sugli scontrini del numero antiviolenza nazionale 1522 e del numero del Centro antiviolenza “La Sibilla”. (Tiburno.tv)

Ne parlano anche altri giornali

– I ragazzi di undici scuole uniti contro la violenza sulle donne: è stato questo il flash mob messo in scena nel Palazzo della Cultura di Catania questa mattina. (Live Sicilia)

Per un contrasto efficace al fenomeno, è importantissima l’informazione, la prevenzione e l’approccio alle vittime di violenza. (AvellinoToday)

In dettaglio, dei 10 non considerati tra i femminicidi, 5 sono omicidi di donne imputabili a motivazioni economiche o a reati di rapina o all’ambito degli stupefacenti (3 da conoscente e 2 da sconosciuto) e 5 sono omicidi commessi da sconosciuti che non presentano un motivo riconducibile all’omicidio di genere né alla vulnerabilità della vittima (LaPresse) – Analizzando la relazione tra la vittima e l’autore, il movente e l’ambito dell’omicidio, come rilevati nel database dedicato agli omicidi del ministero dell’Interno, nel 2020 i femminicidi sono stati 106 (quasi 9 al mese) su 116 rilevati in totale. (LaPresse)

Davanti al Bonelli di Cuneo si celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

E’ per loro, tre figli oggi adulti, che Filomena Lamberti ha aspettato tanto, in silenzio. In quel momento, decise di mettere un punto alle violenze che subiva da 30 anni. (LaPresse)

Una frase di Alda Merini è affiancata per stimolare la fiducia in se stesse che è indispensabile alle donne per denunciare la violenza. Sia per aiutare le donne vittime di violenza che per prevenire, con interventi sulla qualità della vita urbana, gli atti di aggressione contro le donne (Comune di Napoli)

Tutta la popolazione è invitata a partecipare Davanti alla panchina rossa installata davanti all’ingresso dell’ITC Bonelli sul viale Angeli 12, gli studenti leggeranno ad alta voce testi e poesie appositamente selezionati, volti a far comprendere l’ingiustizia di questo fenomeno e a sensibilizzare i giovani sulla violenza sulle donne che, purtroppo, non smette di occupare le prime pagine dei giornali. (Cuneodice.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr