Covid, pochi tamponi fatti ma tanti positivi: in Trentino il tasso va al 13%, nessun decesso

Covid, pochi tamponi fatti ma tanti positivi: in Trentino il tasso va al 13%, nessun decesso
l'Adige INTERNO

Due i casi positivi evidenziati dal tampone molecolare (su 38 test effettuati) e 59 dall’antigenico (su 412 test).

Piccoli numeri, ma alta la percentuale, con un tasso di positività al 13% che conferma la ripresa della diffusione del Covid nonostante la stagione calda.

Il totale delle dosi di vaccino finora somministrate è pari a 1.225.264, cifra che comprende 428.361 seconde dosi e 346.260 terze dosi

Sono 59 (su 450 test eseguitila domenica) i nuovi contagi registrati dal bollettino odierno sulla situazione Covid-19 in Trentino che conferma anche oggi l’assenza di decessi. (l'Adige)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Covid in Trentino, nessun decesso e sono stati trovati 359 positivi. Ritornano a zero i decessi nelle ultime 24 ore, mentre sono stati trovati 359 positivi. (il Dolomiti)

Il difensore centrale lascia passare il pallone, l’errore del portiere è evidente e ha messo in luce la colpa di tutti Un errore sì, ma che ha messo in luce la colpa di tutti!». L’Inter lo scorso anno ha perso lo scudetto anche per via del ko rimediato nel recupero con il Bologna. (Inter-News)

Infatti, la partecipazione attiva degli utenti ai trattamenti ne garantisce una migliore qualità ed efficacia in relazione a obiettivi di salute. Foto: Gruppo di pazienti, familiari, professionisti del Centro Salute Mentale (Quotidiano di Ragusa)

Strisce blu a Marina di Ragusa: è ancora polemica

Ragusa – Battute conclusive per la festa del Sacro Cuore di Gesù che, nella città di Ragusa, sta vivacizzando la parrocchia omonima oltre all’intero quartiere in cui la stessa sorge. Domani, invece, venerdì 24 giugno, è la giornata dedicata alla solennità del Sacro Cuore di Gesù. (Quotidiano di Ragusa)

Ragusa – Che cosa sta succedendo con i lavori al lungomare di Marina di Ragusa? Lavori al lungomare di Marina di Ragusa. Ecco perché vorremmo capire che cosa è accaduto e quanto dureranno i lavori in questione. (Quotidiano di Ragusa)

Vicenda sulla quale interviene ora anche il segretario cittadino del Partito Democratico, Peppe Calabrese, che chiede all’amministrazione comunale di ripensarci. Di sicuro, dopo le discutibili scelte per Ragusa Ibla i ragusani non hanno gradito questa nuova trovata dell’amministrazione per mettere le mani in tasca ai cittadini” (Quotidiano di Ragusa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr