iOS 16 divide messaggi di lavoro e privati in iPhone dual SIM

L’aggiornamento verrà rilasciato a tutti gli utenti con un iPhone 8 (o successivi) intorno al mese di settembre

Con il nuovo iOS 16 gli utenti che hanno un iPhone dual SIM ottengono la possibilità di ordinare i messaggi per linea telefonica: questo significa che chi ad esempio ha un numero privato e uno di lavoro, nell’app Messaggi adesso potrà separare le comunicazioni personali da quelle che intercorrono con clienti e colleghi. (macitynet.it)

Su altri media

iOS 16 e iPadOS 16, ecco le novità. Focus è più veloce da configurare e più personalizzato di prima, con i filtri Focus disponibili per rimuovere gli elementi di disturbo all’interno delle app Poiché si tratta di una prima versione beta con potenziali problemi, si consiglia di installare iOS 16 e iPadOS 16 su un dispositivo secondario. (TecnoAndroid.it)

I problemi di questa funzionalità di messaggistica, sarebbero legati al fatto che la versione iOS utilizzata da iPhone più vecchi, sarebbe meno recente. (Lega Nerd)

Advertising. Advertising. “iOS 16 offre la possibilità ai clienti con un iPhone con doppia SIM di filtrare i loro messaggi in base alle loro SIM”, sui legge nel changelog della seconda versione beta di iOS 16. (iSpazio)

Apple ha rilasciato agli sviluppatori la seconda versione beta di iOS 16 e iPadOS 16, futuri sistemi operativi per iPhone e iPad ma anche di macOS Ventura per i Mac. iOS 16 Beta 2 è disponibile! Lo sfondo della Terra dinamico è ora disponibile anche su device più vecchi, tra cui iPhone XS ed iPhone XR. (HelpMeTech)

Con iOS 16 beta 1, Apple ha introdotto le Note Rapide all’interno del sistema operativo. Con la beta 2 invece, inizia a rendere questa funzione più utile. (iSpazio)

Insomma, attualmente iMessage per le versioni antecedenti ad iOS 16 non è in grado di eliminare automaticamente il messaggio originale alla ricezione della versione modificata. Con la seconda beta di iOS 16 di mercoledì Apple ha mostrato di voler togliere la limitazione, anche se la soluzione a cui si è arrivati è ancora poco convincente. (HDblog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr