Il Lombardia 2021, Lorenzo Fortunato: “Contentissimo di poter essere con i più forti”

SpazioCiclismo SPORT

Una prestazione che fa ben sperare per il futuro che per il corridore emiliano sarà per i prossimi due anni ancora con la maglia della Eolo – Kometa.

Guardo già al prossimo anno, lo immagino e lo sogno: e lo sogno bellissimo”

Social Facebook. Twitter. Stumbleupon. LinkedIn. Pinterest. Lorenzo Fortunato ha chiuso in quindicesima posizione Il Lombardia 2021.

Adesso ho davanti ancora due corse, poi staccherò un po’ la spina: ma le sensazioni provate al Giro di Sicilia e in questo Lombardia per me significano tantissimo. (SpazioCiclismo)

Su altri media

Il giovane fenomeno sloveno della UAE Team Emirates è il re del Lombardia, unico corridore in questa stagione capace di vincere due classiche monumento: spettacolare la doppieta Liegi-Lombardia. Alle sue spalle sono rimasti Masnada e Alaphilippe, Adam Yates, Bardet, Gaudu, Roglic, Vingegaard, Valverde e Woods. (malpensa24.it)

Il corridore transalpino ha violentamente sbattuto la testa, ma fortunatamente se l’è cavata con un leggero trauma cranico, senza perdita di conoscenza, e numerose abrasioni e contusioni multiple su gomiti, mani, spalla, anche e schiena. (SpazioCiclismo)

🔊 Ascolta L'Articolo. Si è concluso con la vittoria di Tadej Pogacar il Giro di Lombardia 2021. Gli azzurri si fanno vedere spesso e volentieri, bene o male c’è sempre un portabandiera che corre da protagonista (InBici)

Leggi anche - Daniel Martin annuncia il ritiro L'ultima gara è stato il Giro di Lombardia, svolto dall'irlandese al servizio di Michael Woods. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

(Foto Quaranta) Il Lombardia presented by Eolo è ritornato nella sua collocazione originaria in autunno, dopo l’edizione di metà agosto dello scorso anno, e lo ha fatto con un percorso inedito di 239 chilometri, ed estremamente impegnativo di 4.500 metri di dislivello. (Bergamo & Sport)

Pogacar sa di esser diverso da Evenepoel («lui è più potente nelle gare da un giorno») ma sa anche di essere un osso duro che non molla mai; è fieramente orgoglioso di essere sloveno. Pogacar ha messo insieme, quest’anno, il trionfo al Tour e la vittoria di due classiche come la Liegi-Bastogne-Liegi e il Lombardia (Ufficio Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr