Italia e Intel: l'accordo di produzione chip è quasi fatto

Italia e Intel: l'accordo di produzione chip è quasi fatto
GizChina.it ECONOMIA

Sembra quasi una coincidenza che la notizia della trattativa fra l'Italia ed Intel arrivi a qualche ora di distanza dal mio editoriale sulla crisi dei chip.

L'accordo è quasi pronto | Aggiornamento 05/08. Sono mesi che si parla dell'accordo fra Intel e Italia, con la nostra nazione che sarebbe pronta a ospitare un nuovo impianto di produzione dei chip

La costruzione di nuovi impianti permetterebbe ad Intel di aumentare la capacità di produzione e compensare la crisi di settore. (GizChina.it )

La notizia riportata su altre testate

Il governo sembra sia pronto a sostenere fino al 40% degli investimenti Intel in Italia, anche in previsione dell’aumento nel tempo oltre i 5 miliardi di dollari iniziali. (macitynet.it)

La previsione è di assumere nel nostro paese 1.500 dipendenti Intel, con ulteriori 3.500 posti di lavoro che si creeranno nell’indotto Roma ha finora previsto una spesa di 4,15 miliardi di euro al 2030 per attrarre in Italia i produttori internazionali di chip e investire nelle nuove applicazioni industriali delle tecnologie più avanzate. (CorCom)

In base a quanto riportato da Reuters in queste ore, sembra che l'accordo per la costruzione della nuova mega-fabbrica di chip Intel in Italia da 5 miliardi di dollari sia vicino, parte di un investimento ampio programmato dalla compagnia americana in Europa, per un totale di 88 miliardi di dollari per incrementare la produzione di chip attraverso varie iniziative nel Vecchio Continente. (Multiplayer.it)

Intel, Torino è di nuovo in corsa per la gigafactory

Intel e il governo italiano sarebbero vicini a concludere l’accordo del valore iniziale di 5 miliardi di dollari per la realizzazione di un impianto di assemblaggio e packaging dei chip in Italia. L’investimento italiano di Intel è parte di un progetto più ampio che impegna 88 miliardi della società americana nella costruzione di impianti produttivi in tutta Europa. (DDay.it)

La sfida con il Veneto. Prima della fine del mese di agosto il Governo siglerà l’accordo con i manager Intel per la nascita del nuovo impianto. Una sfida testa a testa tra Piemonte e Veneto, le regioni che più hanno colpito gli osservatori. (Mole24)

Intel, Torino è di nuovo in corsa per la gigafactory: un sito tra Settimo e Volpiano. Dossier della Regione: il Piemonte contende al Veneto l'insediamento della fabbrica del packaging per i microchip «L'investimento vale 5 miliardi di dollari e dovrebbe permettere di creare tra mille e 1.500 posti di lavoro diretti». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr