Colpi d'avvertimento turchi, torna la tensione a Cipro

Colpi d'avvertimento turchi, torna la tensione a Cipro
laRegione ESTERI

Alla vigilia della controversa visita del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, a Cipro torna la tensione.

"C'è l'interesse strategico ad avere delle condizioni pacifiche nel Mediterraneo e ad avere relazioni a cui tutti possano trarre beneficio con la Turchia", sottolinea comunque Bruxelles.

E ulteriori tensioni potrebbero scaturire se, come suggeriscono i media locali, la missione di Erdogan coinciderà con l'apertura vera e propria al turismo della spiaggia di Varosha, il borgo-fantasma di Famagosta diventato zona militare turca dopo la fuga dei residenti greci nel 1974

A riaccendere lo scontro è un'aggressione denunciata dalle autorità di Nicosia da parte della guardia costiera turca. (laRegione)

Su altre testate

Turchia (Photo: getty). È arrivato in una notte con decreto presidenziale ed è stato rimosso in una notte sempre con decreto. Inoltre erano state presentate al Consiglio dell’istruzione superiore (YÖK) le denunce di plagio nei riguardi del rettore Bulu, accusato di aver copiato lavori altrui (Yahoo Finanza)

Un sondaggio Reuters ha mostrato che gli analisti si aspettavano che i tagli dei tassi iniziassero nel quarto trimestre, quando l’aumento dei prezzi dovrebbe diminuire un po’. SI prevede che la crescita subirà una grave flessione nel 2022 quando «l’esperimento di politica monetaria non convenzionale della Turchia verrà fuori del tutto» (AGC COMMUNICATION)

Secondo alcuni, i piani per il golpe erano già noti al governo in anticipo, mentre altri sostengono che sia stato completamente orchestrato Soprattutto dopo l’introduzione del sistema presidenziale, un anno dopo il tentato golpe, la democrazia in Turchia è diminuita. (TGcomnews24)

Presidente Erdogan si rivolge alla nazione per il 15 luglio 16.07.2021 "Ogni volta che i

Il tutto si svolse dalle 22:00, ora locale, del 15 luglio, quando i militari bloccarono con dei carri armati i ponti sul Bosforo. Ulteriori dettagli e testimonianze emersi successivamente sembrano invece confermare che il golpe fosse stato ben organizzato e che fosse vicino al successo (EOS Sistemi avanzati scrl)

Il Complesso Presidenziale e la Grande Assemblea nazionale della Turchia sono stati bombardati. Mostrando una resistenza straordinaria, il popolo ha protetto la propria patria, il proprio stato e la propria democrazia. (TRT)

I nostri compagni sono tutti i nostri martiri, da Malazgirt alla conquista di Istanbul, da Canakkale alla guerra d’Indipendenza, dallo sbarco a Cipro al 15 luglio. Chiediamo a Dio di non farci mai più provare tradimenti come il 15 luglio (TRT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr