Mercato Juve, sorpasso al Milan per Kaio Jorge!

Mercato Juve, sorpasso al Milan per Kaio Jorge!
ilBianconero SPORT

è pronto a fare il grande salto nel calcio europeo.

Il Santos ne vuole almeno 10 ma il giocatore si libera a zero dal 31 dicembre, la Juve mette la freccia e supera il Milan

Il gioiellino classe 2002 del Santos è seguito da tempo dalla Juventus, pronta a un testa a testa tutto italiano con il Milan per assicurarsi l'attaccante: secondo quanto racconta SportMediaset, i bianconeri hanno alzato il pressing per il giocatore dopo l'ultima offerta rossonera di 5/6 milioni respinta al mittente. (ilBianconero)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Calciomercato Milan, Kaio Jorge si avvicina ai rossoneri: c’è l’offerta di Maldini e Massara al Santos. Un indennizzo importante che il club brasiliano non potrà non prendere in considerazione visto che allo scoccare del 2022 il giocatore sarà libero di accordarsi con qualsiasi club a zero. (Milan News 24)

Ora si attende l’accordo tra i due club. La nuova Juventus di Allegri tiene duro nella trattativa per Locatelli, valigie in mano per Rugani, De Sciglio e Ramsey (La Gazzetta dello Sport)

Il nome in pole, che sta accendendo le discussioni dei media europei, è quello di Kaio Jorge, talento brasiliano classe 2002 in forza al Santos. Leggi anche:. Kaio Jorge affascinato dal Milan: il motivo. (MilanLive.it)

Kaio Jorge, il bimbo prodigio che incanta il Milan: "È da 10 in pagella"

Si attendono novità a breve, ma il si dell’entourage del giovane è già arrivato. Un’offerta che il Santos sembra orientato ad accettare, così da non perdere il proprio gioiello a parametro zero nel gennaio del 2022. (Calcio News 24)

Potrebbe essere Kaio Jorge il terzo attaccante del Milan. Maldini e Massara vogliono chiudere l’ingaggio di Kaio Jorge dal Santos. (MilanLive.it)

A sei anni Kaio Jorge entrò a far parte di una squadra, il Nautico di Recife, capoluogo dello stato di Pernambuco nel Nordeste brasiliano, città vicina alla natia Olinda, bel posto di mare. Il club di Pelé, e poi di Juary, Diego, Robinho, Neymar. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr