Iea: emissioni di CO2 a livelli record nel 2023

Iea: emissioni di CO2 a livelli record nel 2023
La Repubblica ECONOMIA

Le misure dei governi nazionali per la ripresa dalla pandemia spingeranno le emissioni di CO2 a nuovi livelli record nel 2023, con possibilità di ulteriore crescita negli anni successivi.

Il livello che sarà raggiunto, secondo le stime dall’Iea, sarà comunque 3.500 milioni di tonnellate di CO2 al di sopra del percorso indicato dall'Agenzia internazionale dell’energia per raggiungere l’obiettivo di emissioni zero nel 2050

Nelle economie emergenti e in via di sviluppo questa quota scende al 20%. (La Repubblica)

Su altre testate

È quanto emerge da un nuovo report dell’IEA, l’Agenzia internazionale dell’energia, nel quale viene sottolineato che non c’è “alcun picco chiaro in vista”. Il livello che sarà raggiunto, secondo le stime dall’IEA, sarà comunque 3. (QuiFinanza)

Tali carenze sono particolarmente pronunciate nelle economie emergenti e in via di sviluppo, molte delle quali si trovano di fronte a particolari ostacoli per i finanziamenti, secondo la Iea. (Qualenergia.it)

"I governi devono aumentare rapidamente la spesa e l'azione politica per soddisfare gli impegni assunti a Parigi nel 2015 - compresa la fornitura vitale di finanziamenti da parte delle economie avanzate al mondo in via di sviluppo", ha concluso A evidenziarlo è un report dell'Agenzia internazionale per l'energia (Iea). (AGI - Agenzia Italia)

Allarme IEA, la ripresa verde globale è un miraggio

Un corsa che non farebbe rispettare gli accordi di Parigi che fissano un aumento della temperatura globale non superiore agli 1,5 centigradi Le emissioni di anidride carbonica, causa del riscaldamento globale, toccheranno il massimo storico, a livello mondiale, nel 2023. (Rai News)

“Ai governi dei 20 Paesi più ricchi del mondo dirò che di questo passo non centreremo gli obiettivi che ci siamo dati per fermare l’emergenza climatica. Fatih Birol, direttore esecutivo dall’Agenzia internazionale per l’energia (Iea), sta preparando i bagagli per Napoli, dove giovedì e venerdì prossimo parteciperà al G20 Clima, Ambiente ed Energia (La Repubblica)

“Ma devono poi andare ancora oltre, portando gli investimenti e la distribuzione di energia pulita a livelli molto maggiori al di là del solo periodo della ripresa verde”. Con i piani di ripresa post pandemia attuali, la traiettoria delle emissioni continuerebbe comunque a salire. (Rinnovabili)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr