Giro di Lombardia, Remco Evenepoel bocciato e mai in lizza con i migliori

OA Sport SPORT

Il potenziale dell’atleta comunque è innegabile, sarà curioso vedere come si comporterà nella prossima stagione

Sorprendente in negativo la prestazione di Remco Evenepoel, mai protagonista e apparso demotivato e fuori bolla fin dalle prime battute.

Forse mancava la motivazione oltre alle gambe, sta di fatto che mentre i compagni si davano da fare per contendere a Pogacar la vittoria, Remco navigava nelle retrovie. (OA Sport)

Su altre fonti

Articolo a cura della redazione di Tuttobiciweb. ciclismo lombardia pogacar – MALPENSA24 Il giovane fenomeno sloveno della UAE Team Emirates è il re del Lombardia, unico corridore in questa stagione capace di vincere due classiche monumento: spettacolare la doppieta Liegi-Lombardia. (malpensa24.it)

Gli azzurri si fanno vedere spesso e volentieri, bene o male c’è sempre un portabandiera che corre da protagonista Buona prova di Vincenzo Nibali, autore di uno scatto esaltante sul Passo Ganda, mentre non si è fatto quasi mai vedere Gianni Moscon: se la fatiche della Parigi-Roubaix hanno inevitabilmente presentato il conto. (InBici)

Pogacar sa di esser diverso da Evenepoel («lui è più potente nelle gare da un giorno») ma sa anche di essere un osso duro che non molla mai; è fieramente orgoglioso di essere sloveno. Sono più nervoso quando seguo le sue gare che quando faccio le mie». (Ufficio Stampa)

Bergamo 9 ottobre 2021 – La Città dei Mille ha accolto Il Lombardia a braccia aperte, e Il Lombardia l’ha ripagata regalando agli appassionati uno spettacolo all’altezza della fama di questa ultima gara “monumento” della stagione 2021. (Bergamo & Sport)

L'ultima gara è stato il Giro di Lombardia, svolto dall'irlandese al servizio di Michael Woods. Il suo fisico ha detto basta, ma questo non toglie l'emozione di chi al ciclismo ha dato tutto. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Il corridore transalpino ha violentamente sbattuto la testa, ma fortunatamente se l’è cavata con un leggero trauma cranico, senza perdita di conoscenza, e numerose abrasioni e contusioni multiple su gomiti, mani, spalla, anche e schiena. (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr