Il coprifuoco si sposta in avanti di un'ora: tutti a casa a mezzanotte

Il coprifuoco si sposta in avanti di un'ora: tutti a casa a mezzanotte
ravennanotizie.it INTERNO

Dal 21 giugno il provvedimento restrittivo, che prevede l’impossibilità di uscire di casa, senza comprovati motivi, dalla tarda serata fino alle 5 della mattina successiva, dovrebbe essere totalmente abolito in tutta Italia, ma la nostra regione potrebbe cominciare a goderne in anticipo, già dalla prossima settimana, se passasse in zona bianca, come i numeri per ora lasciano presagire.

Dopo il passaggio dalle 22 alle 23, da oggi, lunedì 7 giugno, anche in Emilia Romagna il coprifuoco sarà spostato in avanti di un’altra ora e fissato a mezzanotte. (ravennanotizie.it)

La notizia riportata su altre testate

La zona bianca. Come scrive Today.it un italiano su cinque da oggi è in zona bianca. Cade del tutto invece in zona bianca, dove si trovano molte regione d'Italia. (ArezzoNotizie)

Discorso diverso invece per chi si trova in fascia gialla, a rischio covid un po' più alto, dove resta il limite di 4 persone per tavolo, sia al chiuso che all’aperto. (SondrioToday)

Si procede dunque con provvedimenti sempre meno restrittivi, verso il totale annullamento del coprifuoco, previsto a partire dal 21 giugno per tutta l’Italia. La misura interesserà, oltre il Lazio, anche Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Basilicata, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Marche, Valle D’Aosta e le province autonome di Trento e Bolzano. (Rietinvetrina)

Il coprifuoco si sposta in avanti di un’ora: tutti a casa a mezzanotte

L’inizio del coprifuoco, già portato alle 23 da qualche settimana rispetto all’orario delle 22 che ha contrassegnato tutti gli ultimi mesi, viene infatti posticipato di un’ora e fissato quindi alle 24. (Lecco Notizie)

Aperitivo in periferia. Serata tiepida anche in periferia Ho anni di professione sulle spalle e si coglie al volo che la movida questa sera ha le ore contante, nonostante non ci sia più il coprifuoco“. (La Nazione)

Dal 21 giugno il provvedimento restrittivo, che prevede l’impossibilità di uscire di casa, senza comprovati motivi, dalla tarda serata fino alle 5 della mattina successiva, dovrebbe essere totalmente abolito in tutta Italia, ma la nostra regione potrebbe cominciare a goderne in anticipo, già dalla prossima settimana, se passasse in zona bianca, come i numeri per ora lasciano presagire. (cesenanotizie.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr