Pakistan, almeno 35 morti e 3 sopravvissuti in disastro aereo

Pakistan, almeno 35 morti e 3 sopravvissuti in disastro aereo
Giornale di Sicilia Giornale di Sicilia (Esteri)

Il capo dell’aviazione civile ha affermato in un video ai media che il pilota ha segnalato «problemi tecnici» in prossimità della pista di atterraggio.

Secondo un portavoce del Dipartimento di Salute della provincia di Sindh, i cadaveri finora recuperati sono 35 e sono state anche salvate tre persone, che si trovano in ospedale in condizioni «stabili».

Se ne è parlato anche su altri media

Un aereo precipita a Karachi: sui social video e testimonianze intorno all'incidente. Testimoni hanno riferito che l'Airbus A320 avrebbe tentato l'atterraggio due o tre volte prima di schiantarsi in una zona residenziale vicino all'aeroporto. (Rai News)

La zona più colpita dal virus è stata la regione di Parigi e il nord est dove si trova la città di Lille. Tre agenti sono risultati positivi al test e messi in quarantena. (Notizie - MSN Italia)

Il velivolo sarebbe precipitato in una zona residenziale nei pressi del quartiere Model Colony. Alcuni testimoni hanno riferito che l’Airbus A320 ha tentato di atterrare due o tre volte prima di schiantarsi in una zona residenziale vicino all’aeroporto internazionale di Jinnah. (CronacaSocial)

Situazione del traffico. Farmacie di turno. particolato 10 micron Valore nella norma. Stima della qualità dell'aria. medi di attesa. Tempo di attesa medio. Statistiche tempi di attesa alla fermata. dati del Ministero della Salute. (Il Messaggero)

Il mezzo si è schiantato pochi minuti prima l’atterraggio sulla pista. Pakistan, un aereo della Pakistan International Airlines è precipitato nei pressi dell’aeroporto internazionale di Karachi. (News Mondo)

«L’ultima cosa che abbiamo sentito dal pilota è che aveva un problema tecnico», ha detto la portavoce a Sky News. Il volo era partito da Lahore e, secondo fonti locali citate dai media in Pakistan, si trattava di un Airbus A-320 della Pakistan International airlines (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.