Roaming, le nuove regole per i prossimi dieci anni: ancora nessun costo aggiuntivo per usare il cellulare nel…

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Ora, invece, avranno accesso all’interno dell’Ue agli stessi servizi cui hanno accesso nel proprio Paese, purché le stesse reti e le stesse tecnologie siano disponibili sulla rete nello Stato membro visitato.

Dal 1 luglio è entrato in vigore il nuovo regolamento europeo che ha esteso l’abolizione del roaming a pagamento per altri dieci anni.

Il cliente in roaming che può utilizzare i servizi 5G nel proprio Paese dovrebbe disporre di tali servizi in roaming, se sono disponibili nello Stato membro visitato. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri giornali

Le nuove norme migliorano anche l'accesso ai servizi di emergenza in tutta l'Ue e garantiscono informazioni chiare sui servizi che potrebbero essere soggetti a costi aggiuntivi Il programma 'Roam-like-at-home' consente così ai cittadini di continuare a usare i propri telefoni cellulari quando si recano all'estero all'interno dell'Ue senza costi aggiuntivi rispetto alle tariffe nazionali. (Today.it)

Le nuove norme migliorano anche l'accesso ai servizi di emergenza in tutta l'Ue e garantiscono informazioni chiare sui servizi che potrebbero essere soggetti a costi aggiuntivi. Le reazioni. «Con il nostro regolamento abbiamo tutti beneficiato del roaming come se fossimo a casa. (ilmattino.it)

Non solo, le nuove regole sul roaming prevedono anche che gli utenti dovranno avere diritto alla stessa qualità e velocità di connessione che hanno nel piano nazionale anche all'estero, ovunque siano disponibili reti equivalenti. (Notizie - MSN Italia)

Roaming: usare all’estero lo smartphone? Significa poter usare la tariffa nazionale senza rincari (o quasi): c’è un limite di GB fruibili in Europa fuori dall’Italia, oltre il quale si paga a consumo. (Il Sole 24 ORE)

Il nuovo regolamento roaming dell’UE è entrato in vigore il 1° luglio 2022. Nel Paese UE di destinazione, resterà invariata anche la qualità del servizio mobile che si usa abitualmente nel proprio Paese. (Tom's Hardware Italia)

Autore: Redazione. Dal 1º luglio sono entrate in vigore le nuove regole sul roaming dei dati mobili introdotte dall’Unione Europea, che stabiliscono che gli utenti potranno usare i servizi telefonici anche fuori dalla propria nazione senza costi aggiuntivi rispetto alle tariffe nazionali. (idealista.it/news)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr