Cartelle, ecco il pacchetto anti-crisi: più tempo per pagare e per la rottamazione

Cartelle, ecco il pacchetto anti-crisi: più tempo per pagare e per la rottamazione
Il Sole 24 ORE INTERNO

Estensione del numero di rate il cui mancato pagamento determina la decadenza dei provvedimenti di rateizzazione in corso prima dell'inizio della sospensione Covid-19.

Ascolta la versione audio di questo articolo. 2' di lettura. Termini di pagamento più ampi delle cartelle di pagamento notificate nel periodo dal 1° settembre 2021.

Rimodulazione dei termini per pagare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altre testate

La richiesta delle commissioni Finanze di Camera e Senato finirà nel decreto fiscale collegato alla manovra, in modo da far entrare subito in vigore il prolungamento del termine per il pagamento delle cartelle. (La Legge per Tutti)

Camere chiedono taglio magazzino cartelle. Ridefinire la disciplina legislativa per poter gestire il magazzino dei crediti fiscali di difficile esigibilità o inesigibili e avviare la riforma della riscossione nel quadro della più ampia riforma fiscale. (Il Sole 24 ORE)

Roma, 14 ott. (LaPresse) -. (LaPresse)

Cartelle esattoriali, stop ai pignoramenti al pagamento della prima rata

(LaPresse) – Inoltre, “sono stati emanati 28 decreti legati all’attività ordinaria del ministero, non inseriti nel sistema di monitoraggio della presidenza del Consiglio sulla cui base vengono pubblicati i periodici rapporti sull’attività dei singoli ministeri in materia di decreti attuativi” (LaPresse)

Così da garantire più tempo per saldare le cartelle esattoriali. Le commissioni Finanze di Camera e Senato si apprestano a votare il prima possibile sul documento relativo alla riscossione delle cartelle esattoriali. (I-Dome.com)

Infine è allo studio la possibilità di estendere le agevolazioni attualmente in vigore causa pandemia, per le rateizzazioni Nello stesso tempo, però a fronte di queste aperture, viene chiesta una maggiore efficacia dell'attività di riscossione dotando l'amministrazione fiscale di maggiori poteri nei confronti dei contribuenti morosi recidivi. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr