Reithera e Sputnik, parte la sperimentazione a Ferrara

Reithera e Sputnik, parte la sperimentazione a Ferrara
La voce di Rovigo INTERNO

Lo scrive La Nuova Ferrara.

Manca poco all’avvio della sperimentazione del vaccino Reithera a Ferrara.

Intanto un secondo gruppo di lavoro dell'Università di Ferrara sta per testare lo Sputnik V, il vaccino prodotto in Russia

Una volta identificata la platea all’interno della quale arruolare i candidati, dovrebbero essere definiti gli appuntamenti, che – essendo il progetto già stato avviato da altre università e centri di ricerca – dovrebbero essere comunicati a breve. (La voce di Rovigo)

Ne parlano anche altri media

Le somministrazioni di nuove prime dosi di Sputnik V sono programmate già dalla giornata di domani, giovedì 8 aprile. Sono state consegnate al Centro Farmaceutico dell’Istituto per la Sicurezza Sociale ieri alle 23 le 18.500 prime dosi e 18.500 dosi di richiamo del vaccino Sputnik V. (San Marino Rtv)

L’Ema sta conducendo attualmente una revisione dello Sputnik V, ma deve ancora decidere se possa essere utilizzato nell’Ue. L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) avvierà la prossima settimana un’indagine per verificare se i test clinici del vaccino russo Sputnik V abbiano violato gli standard etici e scientifici. (L'HuffPost)

Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. (Libertas San Marino)

Zaia aspetta il via libera per comprare vaccino Sputnik V

Nella “Serenissima” Repubblica, i cittadini che si vaccinano con Sputnik V, circa 10.000, previo consenso, vengono monitorati per la risposta anticorpale in occasione della seconda dose vaccinale e a tre settimane di distanza da essa. (Estense.com)

“Ho dichiarato al Consiglio europeo dei ministri della Sanità che avremo colloqui bilaterali anche con la Russia, prima di tutto su quando e quali quantità potrebbero arrivare”, ha detto Spahn Tuttavia, ha aggiunto, bisogna stare molto attenti che questo non si trasformi in un “dibattito miraggio”, ha detto a WDR5, dichiarazioni riprese da dpa e dai media tedeschi. (LaPresse)

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, aspetta che l’Autorità europea dei farmaci (Ema) approvi il vaccino russo Sputnik V per comprarlo. Prendendosene il merito, Zaia ha detto al quotidiano La Stampa di essere “stato il primo a proporlo ”, aggiungendo che: “Tutti i vaccini in giro per il mondo hanno pari dignità: basta che funzionino”, ha affermato. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr