Mutui, in Italia tassi tra i più bassi in Europa. E nel mondo

Mutui, in Italia tassi tra i più bassi in Europa. E nel mondo
QuiFinanza ECONOMIA

Ma come sono i tassi in Italia rispetto agli altri Stati europei e ad alcuni dei principali Paesi al mondo?

Guardando ai tassi fissi, gli indici partono dall’1,44% in Canada,dall’1,89% in Australia, dal 2,13% in Giappone e dal 2,25% negli Stati Uniti.

In Italia, nel periodo di riferimento, questo tipo di finanziamento era indicizzato con TAEG tra 0,88%e 0,98% se fisso e fra 0,67%e 0,77% se variabile. (QuiFinanza)

Su altre testate

La richiesta di mutui in Italia sta iniziando a risalire. Inoltre, circa il 30%ma attingendo ai risparmi familiari.Cresce invece la quota di finanziamenti (50,4% del totale) per l'acquisto di beni specifici, come elettronica, auto e motoveicoli, arredamento, viaggi (We Wealth)

Anche rispetto al tasso variabile (considerando il Taeg), in Europa, tra i Paesi analizzati, nessuno fa meglio dell’Italia e le offerte rilevate partono dall’1,53% della Spagna fino all’1,95% del Portogallo. (Corriere della Sera)

Secondo i dati Istat, il numero di dipendenti a tempo indeterminato e autonomi che hanno smesso di lavorare nel corso della pandemia è stato consistente (figura 1). Tutte le categorie lavorative (a tempo indeterminato, autonomi, a tempo determinato) sono state colpite dalla pandemia e molti individui, non solo quelli con contratto a tempo determinato, hanno perso il lavoro. (Lavoce.info)

Mutuisupermarket: mutui, +10% richieste da under 36 tra gennaio e settembre

Vi possono accedere tutti i cittadini italiani e stranieri (con permesso di soggiorno in Italia) purché, alla data di presentazione della domanda di mutuo per l'acquisto della prima casa, non siano proprietari di altri immobili ad uso abitativo, con l'unica eccezione di quelli ereditati e che però siano in uso gratuito a genitori o fratelli Come funziona il Fondo di Garanzia per la prima casa e chi può accedervi? (La Repubblica)

In tutti i casi comunque i valori sono inferiori alla media nazionale (320 euro). Seguono Barletta-Andria-Trani, con 30.228 euro di media (che vale la 63a posizione del ranking), Foggia, con 28.837 euro, Taranto, con 26.917 euro, Brindisi con 25.103 euro, e Lecce con 24.577 euro. (TarantoBuonaSera.it)

Al contrario da gennaio a settembre, la domanda di mutui acquisto è salita dal 63% al 72%. In termini di loan-to-value, da gennaio a settembre MutuiSupermarket.it ha registrato la costante crescita del peso dei mutui con alto ltv, ovvero mutui che finanziano oltre l’80% del prezzo di acquisto dell’immobile. (SimplyBiz - Dedicato a chi opera nel mondo del credito)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr