Massacrato di botte in casa, ucciso l'ex gioielliere Amoretti a Sanremo

Massacrato di botte in casa, ucciso l'ex gioielliere Amoretti a Sanremo
Primocanale Primocanale (Interno)

n cadavere è stato trovato ai piedi della scala interna di un condominio di corso Garibaldi, nel centro di Sanremo.

Lo scorso anno, Amoretti era stato arrestato dalla polizia con l'accusa di essere il basista della rapina a mano armata avvenuta nel luglio 2018 ai danni di una gioielleria di Sanremo.

La notizia riportata su altri media

È un uomo di una settantina d’anni ad essere stato ucciso nella sua abitazione nella centralissima Corso Garibaldi. Si tratta Luciano Amoretti, un personaggio noto in città, facoltoso commerciante di orologi, ma soprattutto di pietre preziose, con alle spalle anche vicissitudini giudiziarie. (La Stampa)

Rintracciato all'estero, vista l'età, si era visto concedere gli arresti domiciliari. Il cadavere dell'ex gioielliere, 76 anni, è stato trovato dalla figlia stamani nel suo appartamento di corso Garibaldi 95 a Sanremo. (la Repubblica)

A questo scopo il Santuario desidera offrire un’occasione per le persone di passaggio nella stagione turistica che desiderano iniziare un percorso di fede. - ricordano dal Santuario - Invitiamo tutti a partecipare ai festeggiamenti presso il nostro Santuario tanto caro alla città di Sanremo e ai suoi abitanti". (SanremoNews.it)

Lo hanno dichiarato il procuratore capo Alberto Lari e il dirigente della squadra mobile Giuseppe Lodeserto nell’illustrare l’attività di indagine che ha portato al fermo dei due sospettati. (SanremoNews.it)

Due persone sono state arrestate con l'accusa di aver pestato a morte il 76 anni, Luciano Amoretti, ex gioielliere e pregiudicato residente a Sanremo. La polizia aveva sequestrato, nel suo garage orologi, anelli e collane per un valore di decine di migliaia di euro. (Fanpage.it)

Si tratta dell'ex gioielliere di Sanremo Luciano Amoretti, 76 anni, massacrato di botte fino a morirne la scorsa notte. Luciano era un uomo buono, prestava i soldi, vendeva oro e orologi, ma non pensavo che qualcuno gli avrebbe mai fatto del male». (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr