La Fed non aumenta i tassi. Ma gli acquisti saranno presto ripensati

quoted business ECONOMIA

Il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 5,9%, ma il tasso di occupazione non è salito dai livelli bassi dell’anno scorso.

Non si tratta quindi di un aumento generalizzato dei prezzi, contro la quale la politica monetaria deve intervenire

Il comunicato emesso al termine della riunione di luglio del Fomc, il Comitato di politica monetaria della Fed, comincia però a preparare la riduzione futura degli acquisti di titoli, oggi pari a 80 miliardi di dollari al mese. (quoted business)

Ne parlano anche altre testate

"Vorremmo vedere numeri forti, sul lavoro", ha ammesso il Presidente. Quanto all'inflazione, il numero uno della Fed ha ribadito che "non preoccupa, malgrado sia salita anche oltre il 5%", poiché l'aumento è "legato a una manciata di settori" e non appare generalizzato. (ilmessaggero.it)

La banca centrale statunitense ha lasciato invariati i tassi di riferimento – con l’obiettivo di mantenere l’inflazione moderatamente superiore al 2% – così come il proprio programma di acquisto titoli per supportare l’economia. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Questo l'andamento delle altre scadenze: Titolo a 2 anni, rendimento in rialzo allo 0,209%. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 28 lug - I prezzi dei titoli del Tesoro USA sono moderatamente in ribasso, mercoledi' mattina mentre gli investitori attendono le dichiarazioni della Federal Reserve, a conclusione della due giorni di incontro alle 14 ora locale. (Borsa Italiana)

"Con i progressi sulle vaccinazioni e il forte sostegno politico, gli indicatori dell'attività economica e dell'occupazione hanno continuato a rafforzarsi", sottolinea lo statement del FOMC, confermando anche che "l'inflazione è aumentata, riflettendo in gran parte fattori transitori". (Teleborsa)

Washington (AFP) – Alla luce della ripresa dell’economia statunitense dalla crisi del Corona, la Federal Reserve ha annunciato la possibilità di soffocare i propri acquisti di miliardi di dollari in titoli. (FUTURA MEMORIA)

(LaPresse/AP) – Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti scendono a quota 400.000, un altro segno di forza per l’economia (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr