Treviso, no-vax 71enne ricoverato in terapia intensiva: «Temevo le conseguenze del vaccino, ho sbagliato»

Treviso, no-vax 71enne ricoverato in terapia intensiva: «Temevo le conseguenze del vaccino, ho sbagliato»
Il Messaggero SALUTE

In questo contesto il vaccino è la prima arma contro il coronavirus e contro le varianti».

No-vax, a Treviso in due finiscono in terapia intensiva: uno ha preso il virus dalla figlia (anche lei contraria al vaccino)

Adesso tutte le forze sono concentrate sulle cure per consentire al 71enne di rimettersi nel più breve tempo possibile.

«Non abbiamo parlato oltre del vaccino – spiega Peta – e il paziente non ci ha assolutamente chiesto di non essere vaccinato dopo il trasferimento in terapia intensiva. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altre fonti

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

[[(Video) Covid, lo spot choc del governo australiano scatena critiche ma il premier non le accetta]] «Un caso così grave non lo vedevamo da settimane». LAPRESSE Roma, le terapie intensive degli ospedali romani ancora piene pr. (Notizie - MSN Italia)

No vax in terapia intensiva a Treviso. A riferire i dettagli della vicenda è stato Mario Peta, anestesista rianimatore e coordinatore per l’emergenza Covid nel settore della Rianimazione dell’ospedale Ca’ Foncello. (Notizie.it )

Covid-19, la Regione: "Entro 14 giorni 51 posti di terapia intensiva in più a Palermo"

Nelle Marche nessun decesso. In crescita i dimessi e i guariti che alla data odierna sono 99.742 rispetto ai 99.718 di ieri (+24). (QDM Notizie)

Il nuovo bollettino di sorveglianza ISS fornisce una tabella precisa su vari aspetti che riguardano l’efficacia dei vaccini usati (Pfizer, AstraZeneca, Moderna e Johnson & Johnson) nel periodo che riguarda i casi diagnosticati tra 4 aprile e l’11 luglio. (l'Immediato)

In particolare, a Palermo saranno conclusi entro il 31 luglio gli interventi relativi all'apertura di 17 posti terapia intensiva in più e di un nuovo blocco operatorio presso il Policlinico Giaccone; un reparto da 12 posti di terapia intensiva presso l'ospedale Civico; un reparto da 22 posti di terapia intensiva presso l'ospedale Cervello. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr