SuperMario, Bankitalia e il caso Monte Paschi

SuperMario, Bankitalia e il caso Monte Paschi
ilGiornale.it ECONOMIA

Proprio perché nutro stima nei suoi confronti mi permetto di tornare a una vicenda che lo ha visto protagonista allorché si trovava ai vertici della Banca d'Italia.

Accadde, infatti, che diede il via libera a Monte dei Paschi di Siena per l'acquisizione di Antonveneta dalla banca spagnola Santander.

Ovvero che sia messa finalmente nella condizione di svolgere con efficienza ed efficacia l'esercizio di autorità di controllo, e aggiungo, di intervento. (ilGiornale.it)

Su altri media

“Siamo certi – ha affermato Enrico Maria Peruzzi, direttore Amministrativo del Maggio – che questo ulteriore accordo di collaborazione con la Banca Monte dei Paschi di Siena rappresenterà uno sviluppo della qualità dei servizi anche per gli stakeholders della Fondazione. (Canale 3)

Per questa ragione è stato dunque chiesto di poter avere più tempo per approfondire una tematica altrettanto importante come quella relativa al futuro di Mps. (RadioSienaTv)

In questo contesto, Banca Mps ha ritenuto fondamentale offrire il proprio supporto per accompagnare le imprese agroalimentari italiane verso il cambiamento, proponendosi come un interlocutore di riferimento con soluzioni mirate all’innovazione e alla sostenibilità. (Notizie - MSN Italia)

Pietra Serena: "Basta col teatrino su Mps"

“Domani ci sarà in Consiglio Regionale della Toscana un dibattito sulla Banca MPS. Siamo consapevoli che la soluzione non sarà facile, ma siamo anche certi che la Banca MPS ha i requisiti, storici e tecnici, per poter essere risanata e rilanciata. (Il Cittadino on line)

Firenze – È stato siglato un accordo che ha dato avvio a una nuova collaborazione tra Banca Monte dei Paschi di Siena e la Fondazione Maggio Musicale Fiorentino per i servizi di tesoreria del Teatro del Maggio. (Stamptoscana)

In vista del Consiglio regionale sulla banca chiede un dibattito serio. SIENA. L’importante sarà mettere da parte bandierine e interessi di parte, e concentrarsi tutti su proposte che possano garantire una condivisione e un percorso serio ed efficace (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr