MotoGP, Iker Lecuona operato al braccio destro: "È andato tutto bene"

MotoGP, Iker Lecuona operato al braccio destro: È andato tutto bene
Più informazioni:
Sky Sport SPORT

Dopo l'operazione, Lecuona ha condiviso una foto sui social, accompagnata da un messaggio: "Sono molto felice!

Iker Lecuona si è sottoposto a un intervento chirurgico per risolvere la sindrome compartimentale al braccio destro.

La sindrome compartimentale è un problema diffuso tra i piloti del Motomondiale: in questi giorni un altro pilota della MotoGP, Jack Miller, è stato operato per lo stesso motivo (anche lui sarà presente a Portimao, nonostante l'intervento)

Il pilota del team KTM Tech3 si era già sottoposto in passato a due operazioni per provare a risolvere il problema. (Sky Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

L’operazione in questione era per curarsi dall’ischemia tissutale provocata dalla sindrome compartimentale. Approfittando della pausa di due settimane prima del Gran Premio del Portogallo, Lecuona ha deciso di sottoporsi all’intervento a Valencia. (P300.it | News F1 e Motorsport)

Il pilota della KTM Tech 3 è stato operato con successo dal dottor Eduardo Sanchez Alepuz presso l’ospedale Imed di Valenia. Iker Lecuona si è sottoposto a un intervento chirurgico per curare una sindrome compartimentale che gli faceva perdere sensibilità al braccio destro. (OA Sport)

Anche Lecuona sarà al via del terzo appuntamento del Mondiale di MotoGP sul circuito di Portimao, in Portogallo, previsto il 18 aprile. (La Gazzetta dello Sport)

Miller e Lecuona operati al braccio destro

Un guaio che aveva già evidenziato nel corso del primo GP dell’anno, ma ha continuato fino a domenica scorsa. “Abbiamo fatto fatica” aveva dichiarato Lecuona domenica scorsa (Corse di Moto)

A differenza del collega australiano, operato dal dottor Mir a Barcellona, Lecuona ha deciso di rientrare nella sua Valencia, affidandosi alle mani esperte del dottor Eduardo Sánchez Alepuz dell’Hospital IMED. (FormulaPassion.it)

Rientrato in Europa, l'ufficiale Ducati è stato operato all'Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona dove è stato visitato dal Dottor Xavier Mir che, a valle di una risonanza a riposo e una sotto sforzo, ha stabilito come fosse necessario eseguire subito l’intervento chirurgico. (Moto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr