Virtus campione d’Italia, dopo vent’anni è tornata la regina

Corriere della Sera SPORT

Nel 2017 Massimo Zanetti urlò alla nazione che in cinque anni avrebbe portato lo scudetto e c’è riuscito in quattro.

Ed è giusto così, questa è una festa bolognese, o almeno della metà bianconera, non una resa dei conti.

Sono i volti di quando si faceva festa se alla partita veniva Danilovic, in borghese e con i capelli bianchi in parterre.

La festa dei giocatori della Virtus (foto Ciamillo\Castoria). (Corriere della Sera)

Su altre testate

La Virtus Bologna ha vinto il suo 16° scudetto con un clamoroso 4-0 sulla favoritissima Olimpia Milano, ciliegina su un percorso playoff fatto di sole vittorie. irtus campione d'Italia, la Bologna bianconera festeggia il 16° scudetto Il clamoroso 4-0 su Milano ha riportato il tricolore alle VNere a 20 anni esatti dall'ultimo trionfo e per il centro è festa grande. (San Marino Rtv)

Foto e video: Lorenzo Bignami (zerocinquantuno.it) (Zerocinquantuno.it)

"Faccio i complimenti alla Virtus, sono stati bravi a ricompattarsi dopo la fine dell'Eurocup e non era facile per loro riuscirci. Virtus, il pagellone dei campioni: Zanetti, Djordjevic e Teodosic da 9 di Walter Fuochi 12 Giugno 2021 di Walter Fuochi. (La Repubblica)

Virtus Bologna, Djordjevic: "Primo passo verso tante finali che meriteremo"

Ma è anche uno scudetto che va spiegato: ecco allora quali sono, a nostro avviso, i quattro punti che hanno rifatto grande la Virtus. La Virtus Bologna è dunque tornata campione d’Italia di basket, grazie al cappotto rifilato all’Olimpia Milano: 73-62 nell’ultima partita di venerdì 11 a Bologna. (Corriere della Sera)

Fabrizio Carcano 12 giugno 2021 a. a. a. “L’anno prossimo proveremo a tornare a questo punto della stagione pronti a competere. Nonostante questo voglio fare comunque i complimenti ai ragazzi perché nel complesso questa è stata una bellissima stagione”. (LiberoQuotidiano.it)

Lo scudetto numero 16 arriva con una sonora vittoria 4-0 sull’Olimpia Milano. La dedico ai tifosi, tutti quelli che hanno perso un anno di basket, ai miei ragazzi che mi hanno sentito sclerare e urlare, e di fatto non mollare mai, al grandissimo staff. (Basketinside)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr